Politica di Coesione: al via l'edizione 2021 dei REGIOSTARS Awards

 

Scuola - Photo credit: Foto di 14995841 da Pixabay Imprese, associazioni e PA che hanno ricevuto il contributo dei fondi strutturali europei potranno candidare i propri progetti e concorrere per il riconoscimento UE fino al 9 maggio 2021.

I fondi europei a disposizione dell'Italia nel settennato 2021-27

Giunto alla sua 14esima edizione, REGIOSTARS Awards è il concorso che, dal 2008, riconosce visibilità ai progetti finanziati dai fondi strutturali europei che indicano nuovi approcci e soluzioni nello sviluppo regionale e che possono ispirare altre regioni in tutta Europa ad adottare soluzioni e buone pratiche per la crescita intelligente, sostenibile e inclusiva.

Grazie alle categorie in gara quest'anno, ha spiegato la commissaria per la coesione e le riforme, Elisa Ferreira, “vogliamo mostrare come i progetti della Politica di Coesione locale e regionale siano fondamentali per contribuire alle priorità attuali dell'UE per un'economia intelligente, verde ed equa per tutti. Per la prima volta abbiamo introdotto la dimensione dei cittadini come criterio trasversale nelle candidature per tutte le categorie, poiché i cittadini sono al centro della Politica di Coesione”.

Come funziona il concorso REGIOSTARS Awards

La competizione è aperta a tutti i soggetti beneficiari di fondi europei per la realizzazione di progetti nell'ambito della Politica di Coesione dell'UE.

Le proposte, tuttavia, devono rappresentare esempi di eccellenza e buone pratiche con riferimento a una delle cinque categorie tematiche individuate dalla Commissione europea:

  • Smart Europe, cioè Europa intelligente, che riguarda progetti diretti ad aumentare la competitività delle imprese locali nel mondo digitale;
  • Green Europe, cioè Europa verde, per rendere le comunità in contesti rurali e urbani più sostenibili e resilienti;
  • Fair Europe, per un'Europa equa, che promuova l'inclusione e la lotta alle discriminazioni;
  • Urban Europe, quindi il tema dello sviluppo urbano, che deve contribuire alla transizione verso sistemi circolari, verdi e sostenibili, soprattutto con riferimento all'approvvigionamento alimentare;
  • Topic of the year, l'argomento dell'anno, cioè la mobilità verde nel contesto dell'Anno europeo delle ferrovie 2021.

Il concorso sarà aperto fino al 9 maggio 2021. Oltre al giudizio di una giuria indipendente di esperti di alto livello, che selezionerà i primi classificati nelle cinque categorie in gara, anche il pubblico sarà invitato a scegliere il proprio progetto preferito.

I sei vincitori verranno annunciati a dicembre 2021 e riceveranno i riconoscimenti, tra cui una media partnership del valore di 5mila euro, nel corso di una cerimonia di premiazione che si terrà a Dubrovnik, in Croazia, nello stesso mese. Per la prima volta con l'edizione 2021, i vincitori saranno anche invitati a partecipare a sessioni di formazione sulla comunicazione nell'ambito della Settimana europea delle regioni e delle città, a Bruxelles, che potranno aiutarli a promuovere i risultati dei progetti realizzati grazie al contributo dei fondi UE.

Politica di Coesione 2021-27: come funziona la nuova programmazione dei fondi UE

Photo credit: Foto di 14995841 da Pixabay 

Per leggere l'articolo prego
accedi o iscriviti