Mibac: fondi UE e nazionali per interventi sul patrimonio culturale

Crypta Balbi - Photo credit: Szilas Via libera ai nuovi finanziamenti del PON Cultura e Sviluppo e del Piano Stralcio Cultura e Turismo per progetti volti a potenziare l'offerta culturale su tutto il territorio nazionale.

Fondi UE 2014-2020: novita' in arrivo per finanziamenti Cultura Crea

La Corte dei Conti ha infatti registrato i decreti n. 124 e n. 125 del 24 maggio 2019 con i quali l’Autorità di Gestione dei due Programmi operativi, l'architetto Dora Di Francesco, ha disposto la programmazione di circa 80 milioni di euro per la realizzazione di 33 nuovi interventi.

I fondi serviranno al finanziamento dei progetti selezionati a seguito della circolare n. 19 del 12 aprile scorso, con cui gli istituti centrali e periferici del Ministero dei Beni e delle attività culturali sono stati invitati a presentare interventi da finanziare nell’ambito dei Programmi operativi della Politica di Coesione 2014-2020.

> Cultura e Turismo – Mibac a caccia di proposte

La call mirava alla raccolta di interventi strategici, in grado di migliorare le condizioni e gli standard dell'offerta e della fruizione del patrimonio culturale, rafforzando la capacità di attrazione dei luoghi della cultura, coerentemente con gli obiettivi del PON Cultura e Sviluppo, del relativo Programma complementare (POC) e del Piano Stralcio Cultura e Turismo.

Sulla base delle proposte presentate sono stati selezionati 33 interventi, di cui 12 interventi a valere sul PON Cultura e Sviluppo, tutti localizzati nelle Regioni meno sviluppate, per un importo totale di 39.416.393,55 euro. Nello specifico, si tratta di:

  • due interventi in Basilicata, nei Comuni di Policoro e di Bernalda,
  • due in Calabria, a Monasterace e a Crotone,
  • cinque in Campania, di cui due a Bacoli e gli altri a Napoli, San Tammaro e Padula,
  • tre in Puglia, nei Comuni di Brindisi, Lecce e Taranto.

Gli altri 21 interventi selezionati, distribuiti su tutto il territorio nazionale, sono finanziati a valere sulle risorse del Fondo Sviluppo e Coesione (FSC), per un importo totale di 39.146.348 euro.

In questo caso ad assorbire maggiori risorse è la Regione Lazio, con sette progetti finanziati per un totale di oltre 16 milioni, di cui due a Roma, relativi alla realizzazione di un laboratorio urbano nella Crypta Balbi e alla riqualificazione dell'ex Arsenale Pontificio Clementino di Ripa Grande, due a Marino e gli altri tre nei Comuni di Castrocielo/Aquino, Pomezia e Civitavecchia.

Patrimonio culturale - in arrivo gare per progetti di digitalizzazione

> Decreto n. 124 del 24 maggio 2019

> Decreto n. 125 del 24 maggio 2019