Sisma Centro Italia: prorogate procedure semplificate per attestazione SOA

 

Sisma centro ItaliaL’Autorità Nazionale Anticorruzione (ANAC) ha prorogato l’ambito temporale di applicazione delle procedure transitorie - stabilite a marzo 2017 - per imprese, stazioni appaltanti e Società Organismi di Attestazione (SOA) operanti nei territori colpiti dal Sisma del Centro Italia

Eventi calamitosi - CDP libera fondi per imprese e famiglie

Alla luce delle ‘significative difficoltà’ riscontrate dagli uffici tecnici delle amministrazioni dei territori di Abruzzo, Lazio, Marche e Umbria colpiti dagli eventi sismici del periodo agosto 2016-gennaio 2017 nello svolgere le attività essenziali per consentire alle SOA di concludere positivamente l’iter di attestazione, il provvedimento ANAC del 29 marzo 2017 ha introdotto procedure semplificate per:

  • l’emissione dei  CEL (certificati di esecuzione dei lavori), l’inserimento telematico degli stessi nel casellario ANAC e il riscontro delle richieste di acquisizione dei bandi di gara, relativamente ai lavori pubblici,
  • il riscontro delle richieste di veridicità della documentazione esibita alle SOA dalle imprese che intendono qualificarsi e la fornitura di copie autentiche dei progetti approvati, relativamente ai lavori non assoggettati alla normativa sui contratti pubblici.

Per evitare la penalizzazione delle imprese coinvolte dalle problematiche legate al normale svolgimento di queste attività, dunque, l’ANAC ha concesso il ricorso a procedure transitorie più semplici nel caso in cui le amministrazioni dichiarino di non essere nelle condizioni logistiche di dare corso ai riscontri richiesti. Il provvedimento ha fissato la conclusione del periodo transitorio al 31 dicembre 2018, in quanto termine della gestione commissariale straordinaria nei territori colpiti dal sisma del Centro Italia.

Ricostruzione Centro Italia: esteso esonero su pagamento contributi di gara

E’ in tale contesto che si colloca l’atto pubblicato sul sito dell’ANAC il 7 marzo 2019. Alla luce del rinvio al 31 dicembre 2020 del termine per la gestione straordinaria del Commissario di Governo per la ricostruzione previsto nella Legge di bilancio 2019, la decisione del Consiglio dell’Autorità ha dunque prorogato l’ambito temporale di applicazione delle procedure transitorie fino alla cessazione definitiva di tale gestione straordinaria.

Allo scadere del periodo transitorio, va ricordato, le SOA dovranno procedere alle verifiche e alle acquisizioni con le modalità ordinarie per tutti gli attestati rilasciati in tale lasso di tempo, adottando provvedimenti di ridimensionamento e/o decadenza 'ora per allora' nel caso di eventuali valutazioni preclusive da parte delle amministrazioni preposte.

Codice Appalti - Senato alza soglia per attestazione SOA

Per leggere l'articolo prego
accedi o iscriviti