Fondi UE Lazio – bando per imprese digitali e creative

 

Bando Lazio Creatività - Photo credit: JodageVia alle domande per partecipare al bando da 9,2 milioni di euro per sostenere le industrie creative digitali.

Fare Lazio – bandi per credito alle PMI e venture capital

Lazio – bando per infrastrutture per la ricerca

Parola d'ordine: creatività. Si possono presentare dal 26 settembre le domande per partecipare al bando, cofinanziato con 9,2 milioni di euro dal POR FESR Lazio 2014-2020, per le industrie creative digitali.

L'obiettivo è finanziare progetti per:

  • sviluppo, produzione e distribuzione cross-mediale,
  • post-produzione digitale,
  • spettacolo digitale e dal vivo,
  • sviluppo e utilizzo di tecnologie digitali per il restauro e la tutela del patrimonio culturale audiovisivo,
  • sviluppo di applicazioni nei servizi digitali per medicina, salute e benessere personale.

Le risorse a disposizione

La dotazione del bando è di 9.260.000 euro, di cui 5.290.000 euro destinati ai Progetti Semplici e 3.970.000 euro destinato ai Progetti Integrati.

In aggiunta alle risorse inizialmente assegnate, sono disponibili ulteriori fondi, per un importo pari a circa il 50% di ogni singola dotazione, quale riserva utilizzabile per completare la finanziabilità di progetti che risultino solo parzialmente finanziabili.

Chi può partecipare

Il bando si rivolge a:

  • Micro, piccole, medie Imprese (PMI), i cui progetti imprenditoriali possono ottenere contributi per tutti i Piani di Investimento previsti, sia per i Progetti Semplici che per i Progetti Integrati;
  • Grandi Imprese, i cui progetti imprenditoriali possono ottenere contributi limitatamente alle Attività di Ricerca e Sviluppo (RSI);
  • Organismi di Ricerca e Diffusione della Conoscenza (OdR, come definiti al punto 2.83 del Reg. (UE) 651/14 – RGE), che possono beneficiare solo di contributi per l’Attività di RSI presentando richiesta in effettiva collaborazione con le imprese, nell’ambito di una Aggregazione Temporanea, cui partecipano in misura accessoria (compresa fra il 10% e il 30% delle spese) e senza svolgere il ruolo di Capofila;
  • Aggregazioni Temporanee fra i soggetti sopra indicati.

I beneficiari devono avere, al più tardi al momento della prima erogazione, una sede operativa nel territorio del Lazio.

Quali progetti presentare

Progetti semplici

Possono essere presentati da PMI e devono essere realizzati entro 12 mesi dalla concessione della sovvenzione.

I Progetti Semplici devono prevedere un Piano di Investimento materiale e immateriale, e/o un Piano di Investimento materiale e immateriale e servizi specialistici per il rafforzamento strutturale delle imprese della filiera dell’industria cinematografica (diretta e indiretta), che può essere completato da attività per l’internazionalizzazione e/o attività per la digitalizzazione.

L’importo complessivo delle spese ammissibili deve essere non inferiore a 50mila euro e non superiore a 500mila euro.

Progetti integrati

Possono essere presentati da:

  • imprese in forma singola;
  • imprese in accordo e in effettiva collaborazione con un solo organismo di ricerca e diffusione della conoscenza;
  • aggregazioni temporanee composte da almeno due imprese e non più di sei soggetti, quindi con eventuale presenza di uno o più organismi di ricerca e di diffusione della conoscenza;
  • le aggregazioni temporanee possono essere già costituite al momento della domanda ovvero da costituire, anche subordinatamente alla concessione della sovvenzione.

I Progetti Integrati devono essere realizzati entro 18 mesi dalla data di concessione della sovvenzione e possono essere composti da uno o più piani di investimento e/o attività.

L’importo complessivo delle spese ammissibili deve essere non inferiore a 500mila euro, oppure, se il progetto è composto da sole attività RSI, non inferiore a 200mila euro. Ogni singolo progetto non potrà complessivamente beneficiare di una sovvenzione superiore a 3 milioni di euro.

> Scopri di più sul bando

Volume Lazio Creativo 2018, due call di Lazio Innova

Lazio Innova lancia due call, in previsione della pubblicazione del terzo volume della collana Lazio Creativo, dedicato ogni anno ai 100 migliori talenti del Lazio nei settori culturali e creativi.

La prima Call intende selezionare 10 esperti che, a titolo gratuito, faranno parte della commissione di valutazione del Contest100 Storie di Creatività del Lazio 2018.

La seconda Call intende seezionare 10 scrittori under 35 che realizzeranno, per il volume Lazio Creativo 2018, le 100 storie dei talenti selezionati con la prima call.

Photo credit: Jodage

Per leggere l'articolo prego
accedi o iscriviti