Puglia - fondo per imprese danneggiate da Xylella

 

Ulivi - Photo credit: pedrito_el_drito via Foter.com / CC BY-NC-SAIl fondo consentirà alle imprese danneggiate dalla Xylella fastidiosa di allungare la durata dei mutui accesi.

> Fondi UE Puglia - Pass Laureati, voucher per alta formazione

Fondi UE Puglia – bando Contributi Confidi 2017

Stanziati 5 milioni di euro per l'istituzione di un Fondo di rotazione che agevoli le imprese colpite dalla Xylella fastidiosa e consenta un allungamento della durata dei mutui accesi

Lo ha deliberato la Giunta della Regione Puglia con un provvedimento che prevede l'impiego di parte delle risorse previste dal Patto della Puglia, siglato a settembre 2016 tra Governo nazionale e regionale, con il quale sono stati assegnati complessivamente 2,07 miliardi di euro a valere sul Fondo per lo Sviluppo e la Coesione (FSC) per interventi strutturali finalizzati alla crescita e al miglioramento della Puglia.

La Xylella fastidiosa, lo ricordiamo, è un batterio gram-negativo non sporigeno appartenente alla famiglia delle Xanthomonadacea che interessa oltre 150 specie vegetali, tra cui piante coltivate di interesse agricolo (agrumi, vite, pesco, mandorlo, ulivo, ecc.), specie ornamentali (oleandro), essenze forestali (acero, quercia, ecc.) e specie spontanee (erbe ed arbusti).

Fondi UE Puglia - bando per bonifica siti inquinati

Il Fondo di rotazione, fanno sapere dalla Regione, offre a coloro che ne fanno richiesta un periodo massimo di allungamento del mutuo pari al 100% della durata residua del piano di ammortamento e non superiore a 4 anni. I 5 milioni di euro confluiranno nel capitolo di bilancio istituito ad hoc nell'ultimo Consiglio regionale, costituendo così una nuova azione a supporto del comparto imprenditoriale delle zone distrutte dal fitopatogeno.

Il provvedimento, spiega ancora l'amministrazione regionale, si aggiunge alla norma inserita nell'ultima legge di assestamento e variazione di bilancio per l'esercizio finanziario 2017 e pluriennale 2017–2019 della Regione, che ha permesso di istituire un fondo di 100mila euro per andare incontro alle aziende danneggiate dalla Xylella, attraverso "contributi che allunghino la durata dei piani di ammortamento e riducano gli interessi passivi nell'arco di tre esercizi finanziari".

Infine, è in fase di conclusione la pratica per l'assegnazione delle risorse previste dal decreto di declaratoria del carattere di eccezionalità per i danni causati dalla Xylella fastidiosa in Puglia. Dopo la pausa estiva, assicura l'assessorato all'agricoltura, inizierà l'istruttoria delle domande pervenute ai Comuni competenti per accedere ai contributi previsti dal decreto. I pagamenti, che dovrebbero partire "entro i primi di settembre", serviranno a risarcire "quei proprietari che avranno dimostrato una perdita non inferiore al 30% della produzione lorda vendibile".

L'assessorato ricorda, infine, che "un'ulteriore richiesta di estensione dello stato di calamità per gli anni successivi al 2015 è stata già approvata dalla Giunta regionale e trasmessa al Governo nazionale".

Puglia – pesca, fondi europei per imprese 

Photo credit: pedrito_el_drito via Foter.com / CC BY-NC-SA

Per leggere l'articolo prego
accedi o iscriviti