Lombardia: Finanziamenti per nuove attività imprenditoriali

 
Venti milioni di euro per favorire il lavoro autonomo ed indipendente e perché alcune categorie di persone possano avviare nuove attività imprenditoriali in aree specifiche. E' un nuovo finanziamento a tasso agevolato che viene messo a disposizione dalla Regione Lombardia per promuovere e sostenere l'avvio di nuove imprese sul proprio territorio (L. R. 22/06).

Possono fare richiesta di finanziamento:

  • le neoimprese formate per due terzi da giovani, donne, soggetti svantaggiati;
  • le ditte individuali e le imprese familiari del settore manifatturiero, dei servizi alle imprese e alle persone;
  • gli spin-off universitari (costituiti da universitari o con la partecipazione di università);
  • gli incubatori di impresa;
  • le nuove associazioni professionali operanti in settori tecnico- scientifici;
  • le nuove imprese operanti nei servizi di cura per l'infanzia.

Le Imprese devono essere iscritte al Registro delle imprese da non più di 12 mesi alla data di presentazione della domanda (fa fede la data di invio telematico). Per gli Studi Associati non iscritti al Registro delle Imprese si considerano i dodici mesi dalla data di stipula dell'atto notarile di costituzione.
Il finanziamento concesso non potrà essere inferiore a 15.000 euro né superiore a euro 30.000 per le ditte individuali e le associazioni professionali; a somma è elevabile a 150.000 euro per le società di persone e di capitali ma non potrà comunque essere superiore all'80% dell'investimento ammissibile.
Le domande devono essere presentate on line sul sito della Regione Lombardia e saranno accettate fino ad esaurimento risorse.
Per ulteriori informazioni consulta la scheda nella Banca Dati.
(Fonte: Regione Lombardia)

Per leggere l'articolo prego
accedi o iscriviti