Erasmus+ Al via Work programme e primo bando 2016

 

Erasmus +

Ammonta ad oltre 2,2 miliardi di euro il budget del programma di lavoro 2016 Erasmus + per l’istruzione, la formazione, la gioventù e lo sport

Erasmus + 2016, Programma di lavoro

Il programma Erasmus+ 2014-2020, dotato di uno stanziamento complessivo di a 14,7 miliardi di euro, riunisce tutti gli strumenti europei in materia di istruzione, formazione, gioventù e sport. Erasmus + intende contribuire agli obiettivi della strategia Europa 2020, allo sviluppo sostenibile dei Paesi terzi nel settore dell’istruzione superiore e allo sviluppo della dimensione europea dello sport.

Il Programma di lavoro 2016 si concentra su 6 priorità:

  1. migliorare l’acquisizione di competenze chiave dall’infanzia all'età adulta, attraverso percorsi di formazione formale ed informale,
  2. promuovere percorsi di istruzione e formazione inclusivi,
  3. sostenere percorsi di istruzione e formazione nell’attuale contesto digitale,
  4. migliorare la formazione degli educatori,
  5. promuovere il riconoscimento delle competenze e delle qualifiche per facilitare l’accesso al mercato del lavoro,
  6. supportare gli investimenti nel campo della formazione e dell’istruzione.

Le risorse stanziate per il Work programme 2016 ammontano ad oltre 2,2 miliardi di euro, che consentiranno a 600mila giovani e 200mila insegnanti di formarsi e di lavorare all’estero.

Bando Erasmus + 2016

Il Programma di lavoro prevede, tra le sue linee di intervento, un invito a presentare proposte, EAC/A04/2015, volto a perseguire le priorità strategiche del Work programme.

Il bando, dotato di un budget di oltre 1,8 miliardi di euro, è articolato in diverse azioni:

Azione chiave 1 - Mobilità individuale ai fini dell’apprendimento: 

  • mobilità individuale nel settore dell’istruzione, della formazione e della gioventù, 
  • diplomi di master congiunti Erasmus Mundus,
  • eventi di ampia portata legati al servizio di volontariato europeo.

Azione chiave 2 - Cooperazione per l’innovazione e lo scambio di buone prassi: 

  • partenariati strategici nel settore dell’istruzione, della formazione e della gioventù,
  • alleanze per la conoscenza, 
  • alleanze per le abilità settoriali,
  • rafforzamento delle capacità nel settore dell’istruzione superiore, 
  • rafforzamento delle capacità nel settore della gioventù.

Azione chiave 3 - Sostegno alle riforme delle politiche:

  • dialogo strutturato: incontri tra giovani e decisori politici nel settore della gioventù.

Attività Jean Monnet: 

  • cattedre Jean Monnet, 
  • moduli Jean Monnet
  • centri di eccellenza Jean Monnet, 
  • sostegno Jean Monnet alle associazioni, 
  • reti Jean Monnet, 
  • progetti Jean Monnet.

Sport:

  • partenariati di collaborazione,
  • piccoli partenariati di collaborazione,
  • eventi sportivi europei senza scopo di lucro.

L'invito è rivolto a qualsiasi organismo, pubblico o privato, attivo nei settori dell’istruzione, della formazione, della gioventù e dello sport, avente sede in:

  • uno dei 28 Stati membri dell’Ue,
  • Paesi EFTA/SEE: Islanda, Liechtenstein e Norvegia,
  • Paesi candidati all’adesione all’Ue: la Turchia e l’ex Repubblica jugoslava di Macedonia.

I termini per la presentazione delle domande variano in relazione alla tipologia di azione.

Link
Erasmus+ Master Loans - FEI e MicroBank, primo accordo per prestiti a studenti

Erasmus+: FEI e Commissione Ue lanciano Master Loans per studenti

Photo credit: patquinnforillinois / Foter / CC BY-NC-ND

Per leggere l'articolo prego
accedi o iscriviti