Fondi Ue - regolamento di organizzazione Agenzia Coesione territoriale

 

Euro

La piena operatività dell'Agenzia è prevista solo nel 2016

Online il testo del regolamento di organizzazione dell'Agenzia per la Coesione territoriale, che definisce struttura e funzioni dell'organismo chiamato a monitorare e ad agevolare l'attuazione dei progetti che utilizzano i fondi strutturali e di investimento Ue (SIE) e il Fondo per lo sviluppo e la coesione (FSC).

Dopo il decreto del Presidente del Consiglio dei ministri del 15 dicembre 2014, che ha trasferito le risorse umane, finanziarie e strumentali del Dipartimento per lo sviluppo e la coesione economica all'Agenzia, ad eccezione di quelle relative alla direzione generale per l'incentivazione delle attività imprenditoriali, arriva anche il regolamento operativo del nuovo organismo.

In base al testo, l'Agenzia ha il compito di accompagnare l'attuazione delle Politiche di Coesione, in collaborazione con le amministrazioni nazionali, regionali e locali.

A guidare l'organismo è il direttore generale, incarico attualmente assegnato a Maria Ludovica Agrò, alle cui dipendenze è posto un Nucleo di verifica e controllo (Nuvec). Vi sono poi un Comitato direttivo e un Collegio di revisori.

La struttura si articola in due aree di livello dirigenziale - Area programmi e procedure e Area progetti e strumenti - e in 19 uffici di livello dirigenziale non generale, di cui cinque sono uffici di staff al direttore generale.

In particolare, la prima Area si occupa di monitorare i programmi operativi e gli strumenti di finanziamento a valere su risorse Ue e FCS, di coordinare i fondi europei e di fornire sostegno alle amministrazioni competenti, in raccordo con la Commissione europea e con il Dipartimento per lo sviluppo e la coesione.

La seconda Area, invece, è responsabile dei risultati attesi nel quadro degli interventi finanziati, svolge azioni di accompagnamento nei confronti delle amministrazioni, in particolare per i partenariati pubblico-privato, e gestisce il contenzioso in materia di Politiche di Coesione.

All'Area progetti e strumenti, infine, il regolamento affida il compito di curare l'istruttoria e la predisposizione delle proposte laddove sia necessario accelerare gli interventi per garantire il rapido utilizzo delle risorse assegnati ed evitare il disimpegno dei fondi Ue.

Link
Regolamento Agenzia Coesione
DPCM 9 luglio 2014: lo statuto dell'Agenzia per la coesione territoriale

Agenzia Coesione - percorso a ostacoli, piena operatività solo tra un anno

Author: Images_of_Money / photo on flickr

Per leggere l'articolo prego
accedi o iscriviti