FASI: Funding Aid Strategies Investments

MISE - bando per contributi ad associazioni dei consumatori

Consumatori

A disposizione dell'avviso risorse per 4,5 milioni di euro

C'è tempo fino al 30 ottobre 2015 per partecipare al bando del Ministero dello Sviluppo economico che finanzia la realizzazione di progetti che vadano a vantaggio dei consumatori e degli utenti.

L'avviso è rivolto associazioni nazionali di consumatori ed utenti iscritte nell’elenco di cui all’articolo 137 del D.Lgs 6 settembre 2005, n. 206, preferibilmente riunite in gruppo.

I progetti devono riguardare assistenza, consulenza, formazione e informazione dirette a facilitare e rafforzare l’esercizio da parte dei consumatori e degli utenti dei diritti e delle facoltà previsti dal Codice del consumo e da altre disposizioni nazionali e europee in materia.

La realizzazione di queste attività può avvenire in tre modalità:

  • mediante l'attivazione di nuovi sportelli delle associazioni e il potenziamento e adeguamento di quelli esistenti, anche con procedure on line, call center e numeri verdi, purchè siano gratuiti per i consumatori ed inseriti in una rete di sportelli fisici o on-line accessibile a livello nazionale;
  • attraverso la realizzazione di materiale informativo, preferibilmente in formato digitale, e di apposite pagine tematiche sul web, differenziate per categorie di fruitori e diffuse a livello nazionale anche mediante mailing list di posta elettronica o tecniche di direct marketing;
  • con l'organizzazione di seminari, convegni, giornate di studio, conferenze e simili occasioni formative, anche in modalità di e-learning.

I finanziamenti richiesti non possono essere inferiori a 250mila euro, mentre il tetto massimo è pari a:

  • 300mila euro, se il progetto viene presentato da una sola associazione,
  • 650mila euro, se presentato da due associazioni,
  • un milione e 100mila euro, se presentato da tre o più associazioni.

Entro 15 giorni dalla chiusura del bando, fissata al 30 ottobre 2015, la Direzione generale competente verifica la completezza della documentazione prodotta e trasmette i progetti idonei alla commissione di valutazione. Questa provvede alla formazione di una graduatoria, sulla cui base il MISE concederà i finanziamenti, fino a esaurimento delle risorse disponibili.

Link
FRI - DM 3 luglio 2015, finanziamenti agevolati per imprese e cooperative sociali

Ddl Concorrenza - associazioni consumatori, pochi vantaggi per cittadini

Author: //www.flickr.com/photos/[email protected]/">Fruitnet.com / photo on flickr