Conto termico - graduatorie interventi iscritti al registro 2015

 

Conto termico

Il Gestore dei servizi energetici (GSE) pubblica le graduatorie dei Registri 2015, di cui al decreto ministeriale del 28 dicembre 2012

Con il decreto ministeriale del 28 dicembre 2012 si dà attuazione al regime di sostegno per l’incentivazione di interventi di piccole dimensioni per l’incremento dell’efficienza energetica e per la produzione di energia termica da fonti rinnovabili.

Il decreto stanzia fondi per una spesa annua cumulata massima di 200 milioni di euro per gli interventi realizzati o da realizzare dalle amministrazioni pubbliche, e per una spesa annua cumulata pari a 700 milioni di euro per gli interventi realizzati da parte dei soggetti privati.

Al Gestore dei servizi energetici spetta l’attuazione e la gestione del meccanismo, inclusa l’erogazione degli incentivi ai soggetti beneficiari.

Gli interventi incentivabili si riferiscono sia all’efficientamento dell’involucro di edifici esistenti (coibentazione di pareti e coperture, sostituzione di serramenti e installazione di schermature solari) sia alla sostituzione di impianti esistenti per la climatizzazione invernale con impianti a più alta efficienza (caldaie a condensazione) sia alla sostituzione o, in alcuni casi, alla nuova installazione di impianti alimentati a fonti rinnovabili (pompe di calore, caldaie, stufe e camini a biomassa, impianti solari termici anche abbinati a tecnologia solar cooling per la produzione di freddo).

Graduatorie Registro 2015

Il Gestore dei servizi energetici pubblica le graduatorie dei Registri 2015 del conto termico relative agli interventi di sostituzione di impianti di climatizzazione invernale tra 500 e 100 kW con pompe di calore o caldaie a biomassa, di cui al decreto ministeriale del 28 dicembre 2012.

17 le domande ammesse, per un importo complessivo pari a 661.023 euro: la spesa annua relativa agli interventi ammessi in graduatoria è pari a 40.411,48 euro per gli interventi realizzati dalle pubbliche amministrazioni e a 620.611,92 euro per quelli realizzati da soggetti privati.

Anche in considerazione del carattere concorsuale della procedura, il Gestore precisa che le caratteristiche generali dell’intervento, dichiarate nell’ambito della richiesta di iscrizione al Registro, devono essere rispettate in fase di realizzazione, pena la decadenza dall’iscrizione e/o la mancata ammissione agli incentivi.

Link
Energia: firmati i decreti per gli incentivi del Conto termico e i certificati bianchi

Per leggere l'articolo prego
accedi o iscriviti