Erasmus+ - Istruzione superiore, Italia partecipa a capacity building

 

Università - Author Max Alexander / PromoMadrid

Su 140 progetti selezionati per il bando 2014, 13 coinvolgono università italiane

Gli interventi finanziati con fondi Ue, volti a promuovere nuovi modelli di insegnamento e di gestione in campo accademico, prevedono anche la collaborazione di atenei dei Paesi terzi.

Programma Erasmus+ 2014-2020

Erasmus+ 2014-2020, che riunisce tutti i precedenti programmi europei in materia di istruzione, formazione, gioventù e sport, è finalizzato a:

  • migliorare il livello delle competenze e abilità fondamentali,
  • favorire i miglioramenti della qualità, l’eccellenza nell’innovazione e l’internazionalizzazione per quanto riguarda gli istituti di istruzione e l’animazione socioeducativa,
  • promuovere la realizzazione di uno spazio europeo dell'apprendimento permanente,
  • favorire riforme politiche a livello nazionale,
  • favorire la dimensione internazionale dell’istruzione, della formazione e della gioventù, soprattutto nel settore dell’istruzione superiore,
  • migliorare l’insegnamento e l’apprendimento delle lingue e promuovere la diversità linguistica,
  • promuovere l’eccellenza in attività di insegnamento e di ricerca nell’ambito dell’integrazione europea mediante le attività Jean Monnet a livello mondiale.

Gli obiettivi di Erasmus+ vengono perseguiti attraverso tre tipi di azioni chiave prioritarie:

  • mobilità individuale e di apprendimento,
  • cooperazione per l’innovazione e le buone pratiche,
  • sostegno alla riforma delle politiche.

Il programma sostiene inoltre:

  • schemi di garanzia sui prestiti fino a 12mila euro, per un anno, e 18mila euro, per due anni, per gli studenti che intendono proseguire la propria laurea di secondo livello in un altro paese;
  • alleanze della conoscenza, cioè partenariati tra le istituzioni d'istruzione superiore e le imprese;
  • alleanze delle abilità settoriali, partenariati tra gli erogatori d'istruzione e formazione professionali e le imprese;
  • integrazione della dimensione internazionale dell'istruzione superiore e aumento della mobilità nel campo dell'istruzione superiore verso e dai Paesi terzi;
  • realizzazione di progetti di capacity building con le istituzioni d'istruzione superiore nei Paesi terzi.

Bando Erasmus+ 2014: capacity building nel settore dell'istruzione superiore

Nell’ambito del bando Erasmus+ 2014, la Commissione europea ha selezionato 140 progetti di capacity building nel settore dell'istruzione superiore. Tra questi, 13 progetti hanno come partner università italiane. Si tratta di una serie di interventi che, grazie anche alla collaborazione di università di Paesi terzi, intendono:

  • promuovere nuovi modelli di insegnamento universitario e nuovi curricula,
  • migliorare la qualità gestionale in diversi campi del sapere in Europa.

Le università italiane coinvolte sono:

  • Politecnico di Milano (due progetti)
  • Unimed, Unione delle Università del Mediterraneo (due progetti)
  • Università degli Studi di Roma La Sapienza (due progetti)
  • Università degli Studi del Molise (un progetto),
  • Università degli Studi di Genova (un progetto),
  • Università della Calabria (un progetto),
  • Università degli Studi di Sassari (un progetto),
  • Università degli Studi di Roma Tre (un progetto),
  • Università degli Studi del Sannio (un progetto),
  • Consorzio interuniversitario Almalaurea (un progetto).

Tra i partner dei Paesi terzi coinvolti nei 13 progetti, vi sono università dell'America Latina, dell'Asia, della Russia, del Sudafrica e del Vicinato Ue.

Link

Programma Erasmus+ 2014-2020

PhD ITalents - formazione professionale per dottori di ricerca

Per leggere l'articolo prego
accedi o iscriviti