Consorzi per l'internazionalizzazione: Dl 83-2012, al via i contributi

 

Internazionalizzazione - foto di Matteo BertroneApprovati i criteri per la concessione dei contributi ai Consorzi per l'internazionalizzazione, introdotti dal decreto Sviluppo (dl 83/2012), in sostituzione dei Consorzi export e dei Consorzi agroalimentari, turistico-alberghieri ed agro-ittico-turistici. A fissare le modalità di accesso agli aiuti, il decreto ministeriale del 22 novembre 2012, pubblicato il 21 gennaio in Gazzetta ufficiale, e il decreto direttoriale dell'11 gennaio 2013.

Tra i compiti dei nuovi Consorzi per l’internazionalizzazione:

  • supportare la presenza delle piccole e medie imprese nei mercati esteri,
  • sostenere la diffusione internazionale dei prodotti e dei servizi delle Pmi,
  • contribuire all’importazione di materie prime e di prodotti semilavorati,
  • favorire la formazione specialistica per l’internazionalizzazione,
  • promuovere qualità e innovazione.

Ai consorzi possono associarsi una varietà di soggetti, dagli enti pubblici alle banche, passando per le grandi imprese. Soggetti che, però, non possono beneficiare dei contributi statali, previsti fino a un massimo del 50% delle spese sostenute per le attività promozionali realizzate a supporto dell’internazionalizzazione delle Pmi.

A fissare requisiti, criteri e modalità per l'accesso agli aiuti è il decreto del Ministero dello Sviluppo economico del 22 novembre 2012, mentre il decreto direttoriale individua le spese ammissibili, le scadenze e i modelli per la presentazione delle domande di contributo.

In particolare, il progetto deve coinvolgere, in tutte le sue fasi, almeno cinque Pmi consorziate provenienti da almeno tre diverse regioni italiane, appartenenti allo stesso settore o alla stessa filiera, con un’articolazione massima triennale.

Tra le iniziative finanziabili, fiere, show-room, incontri bilaterali, workshop e registrazione del marchio consortile, mentre il valore del progetto deve essere compreso tra 50mila e 400mila euro.

Le domande devono essere presentate al Mse - Direzione generale per le politiche di internazionalizzazione e la promozione degli scambi - entro il 15 marzo 2013.

Links

Decreto-legge 83/2012

Decreto ministeriale del 22 novembre 2012

Decreto direttoriale dell'11 gennaio 2013

Per leggere il contenuto prego
o