PON R&C: bando per Distretti e Laboratori, stipulati accordi di programma con Regioni Convergenza

 

Euro banknotesLe regioni Calabria, Campania, Puglia e Sicilia hanno sottoscritto, presso il MIUR, gli accordi di programma finalizzati al potenziamento e alla creazione dei Distretti ad alta tecnologia, aggregazioni e laboratori pubblico privati, come previsto dall'Avviso D.D. n. 713/Ric. del 29 ottobre 2010. Sul piatto ci sono oltre 950 milioni di euro a carico del PON Ricerca e Competitività, che saranno resi disponibili per finanziare le nuove iniziative a partire dal mese di ottobre.

Con gli accordi di programma si dà attuazione a progetti di ricerca, sviluppo e formazione caratterizzati dall’utilizzo di nuove tecnologie, presentati da Università, Enti di Ricerca, Centri di ricerca pubblici e privati, grandi, piccole e medie imprese operanti nelle regioni Convergenza.

Diversi gli ambiti tecnologici di interesse:

  • biotecnologie,
  • aerospazio,
  • nuovi materiali e nanotecnologie,
  • ICT,
  • energia e ambiente,
  • trasporti e mobilità sostenibile,
  • agroalimentare,
  • beni culturali.

Per ciascuno, sono state selezionate le migliori proposte in grado di:

  • generare effetti significativi sulla crescita e competitività dei territori,
  • attrarre sempre più investimenti e talenti,
  • favorire il trasferimento tecnologico e di conoscenze verso il sistema delle imprese,
  • creare le condizioni per lo sviluppo di nuove occasioni di lavoro per nuovi profili professionali.

Questa la ripartizione dei fondi tra le Regioni Convergenza:

  • 148 milioni per la Calabria,
  • 349 milioni per la Campania,
  • 223 milioni per la Puglia,
  • 232 milioni per la Sicilia.
Per continuare a leggere gli articoli inserisci la tua...
o