Il Senato approva il Maxi-emendamento alla manovra - Dl 78/2010

 

Palazzo Madama - Foto di SailkoCon i 170 sì dei senatori del Pdl, della Lega e dell'Mpa, i 136 no di Pd, Idv, Udc e Api e nessun astenuto, il Senato ha dato la fiducia al maxiemendamento alla manovra. Il testo dovrà ora passare alla Camera per essere convertito in legge entro la fine del mese di luglio.

Tra le misure contenute nel maxiemendamento:

Segnalazione certificata di inizio attività: al posto di ogni altra autorizzazione per avviare un'impresa sarà sufficiente una segnalazione del soggetto interessato ad eccezione "dei casi in cui sussistono vincoli ambientali, paesaggistici o culturali e degli atti rilasciati dalle amministrazioni preposte alla difesa nazionale, alla pubblica sicurezza, all'immigrazione, all'asilo, alla cittadinanza, all'amministrazione della giustizia, all'amministrazione delle finanze, ivi compresi gli atti concernenti le reti di acquisizioni del gettito, anche derivante dal gioco, nonchè quelli imposti dalla normativa comunitaria".
L'attività potrà essere iniziata dal giorno stesso della presentazione della segnalazione, mentre passano da 30 a 60 i giorni, successivi al giorno della segnalazione, entro i quali l'amministrazione competente può vietare la prosecuzione dell'attività o comunque imporre la rimozione degli eventuali effetti dannosi ad essa collegati.

Imprese assicurative del ramo vita: diminuisce rispetto al testo precedente la pressione fiscale sulle riserve tecniche obbligatorie delle imprese assicurative, per ottenere comunque "un incremento di gettito quantificabile a regime in circa 264 milioni di euro su base annua".

Rinnovabili: ripristinato l’obbligo per il Gestore dei servizi energetici GSE di acquistare i certificati verdi per la produzione di energia da fonti rinnovabili in eccesso sul mercato, ma la spesa per il ritiro di quelli in scadenza dovrà ridursi del 30% soprattutto mediante una forte diminuzione della eccedenze. Entro il 31 dicembre 2010 la materia dovrà essere disciplinata da un decreto del ministro dello Sviluppo economico.

Nuove assunzioni di magistrati: rese possibili grazie ad uno stanziamento pari a 61,3 milioni in un periodo di quattro anni ( 6,6 milioni di euro per l'anno 2010, di 16 milioni di euro per l'anno 2011, di 19,2 milioni di euro per l'anno 2012 e di 19,5 milioni a decorrere dall'anno 2013) e ad aumenti delle tasse processuali cfino ad un massimo di 1.221 euro per i processi di valore oltre i 520 mila euro.

Aumenti anche per i tabacchi, in particolare per le sigarette e per il tabacco trinciato aventi un prezzo di vendita al pubblico inferiore a quello della classe di prezzo più richiesta.

Beni sequestrati alle organizzazioni malavitose: semplificazione delle procedure di vendita e destinazione delle risorse nel Fondo unico giustizia entro 10 giorni dalla notifica del provvedimento di sequestro.

Abruzzo: confermata la proroga al 20 dicembre 2010 della sospensione del pagamento dei tributi per lavoratori autonomi e imprese con volume di affari fino a 200mila euro, mentre la riscossione avverrà in 120 rate mensili di pari importo a decorrere dal mese di gennaio 2011, senza applicazione di sanzioni.

Confermate le riduzioni di spesa per Regioni e Province: confermati i tagli alle regioni per 8,5 miliardi tra 2011 e 2012 e alle Province, pari complessivamente a 800 milioni, di cui 300 milioni nel 2011 e 500 nel 2012, e ai Comuni sopra i 5mila abitanti, che si vedranno ridotte le risorse per complessivi 4 miliardi: 1,5 miliardi per il 2011 e 2,5 miliardi per il 2012. Per gli enti più virtuosi si prospetta la possibilità di godere di maggiore flessibilità nella scelta dell'allocazione dei tagli.

Confermata anche la proroga del versamento dei tributi per le multe delle quote latte dal 30 giugno al 31 dicembre 2010.

A seguito del voto e delle relative dichiarazioni, il Senato ha convertito in legge il decreto-legge n. 72 del 20 maggio 2010, recante misure urgenti per il differimento di termini in materia ambientale e di autotrasporto, nonché per l'assegnazione di quote di emissione di CO2 (ddl n. 2257).

Testo del Maxiemendamento

Per continuare a leggere gli articoli inserisci la tua...
o