Decreto incentivi 2010: esauriti i fondi per macchine agricole, motocicli e nautica

 

Nautica - foto di Alessio SbarbaroNell'ambito dell’operazione varata dal Governo con il D.l. 40/2010, che stanzia complessivamente 300 milioni di euro allo scopo di favorire i consumatori e le imprese nell’acquisto di alcune tipologie di prodotti e strumenti con caratteristiche di elevata sicurezza e di maggior efficienza energetica, sono esauriti gli incentivi per l’acquisto di motocicli, motori e scafi nautici, macchine agricole e movimento terra. Lo ha comunicato ufficialmente oggi il Ministero dello Sviluppo Economico.

In particolare, sono stati richiesti:

  • 4.559 incentivi per l'acquisto di macchine agricole e movimento terra, per un ammontare di 20 milioni di euro;
  • 90 contributi per motocicli elettrici e ibridi e 24.480 per motocicli fino a 400 cc e fino a 70 kw “Euro 3”, per un valore 12 milioni di euro;
  • 1.256 agevolazioni per motori fuoribordo e 162 per stampi per scafi da diporto, per un’erogazione complessiva di agevolazioni per 20 milioni di euro.

Per quanto riguarda invece l’utilizzo degli incentivi per gli altri settori, sinora:

  • è stato erogato oltre il 58% dei 60 milioni di euro stanziati, consentendo l’acquisto di quasi 50 mila cucine componibili;
  • sono stati richiesti oltre 190 mila contributi per la banda larga, impegnado quasi la metà dei 20 milioni di euro complessivamente disponibili;
  • sono stati acquistati oltre 900 rimorchi con ABS, impegnando oltre il 43% degli 8 milioni di euro messi a disposizione;
  • per l’acquisto di elettrodomestici (cappe climatizzate, cucine a gas, forni elettrici, lavastoviglie, piani di cottura e pompe di calore per l’acqua calda) è stato già speso il 27% dei 50 milioni di euro adoperabili;
  • per gli incentivi all’acquisto di immobili ad alta efficienza energetica sono stati impiegati 10,5 milioni dei 60 milioni di euro disponibili;
  • sono state 181 le richieste di nuove gru a torre per l’edilizia, impegando oltre 2,7 milioni sui 40 milioni di euro a disposizione,
  • è buona la disponibilità di risorse finanziarie per l’adozione di apparati e strumenti per l’efficienza energetica industriale (batterie di condensatori, inverter, motori ad alta efficienza e UPS), capitolo che dispone di 10 milioni di euro.

Gli incentivi governativi potranno essere richiesti sino al 31 dicembre 2010.

Per leggere il contenuto prego
o