Fondo di Fondi Istruzione – via a selezione intermediari finanziari

 

Prestiti studenti - Photo credit: Foto di engin akyurt da Pixabay La Banca europea per gli investimenti ha lanciato l’invito a manifestare interesse rivolto agli intermediari finanziari per la gestione delle risorse del Fondo di Fondi per l’istruzione terziaria, il nuovo strumento finanziato dal PON Ricerca e Innovazione 2014-2020.

PON Ricerca: al via Fondo di Fondi MIUR-BEI per prestiti a studenti

Dopo il Fondo di Fondi Ricerca e Innovazione, a novembre 2018 il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca (MIUR) e la BEI hanno creato un nuovo strumento finanziario nell’ambito dell’Azione I.3 del Programma Operativo Nazionale Ricerca e Innovazione 2014-2020. Questa volta l'obiettivo è colmare il gap di laureati tra il nostro Paese e la media OCSE, sostenendo le attività di studio universitario e favorendo una più ampia partecipazione all’istruzione terziaria.

Il Comitato per gli Investimenti, l’organismo previsto dall’Accordo di Finanziamento MIUR-BEI, per monitorare il rispetto della strategia d’investimento del Fondo di Fondi, si è insediato ad aprile e ora la Banca europea è pronta a selezionare gli intermediari finanziari che erogheranno i prestiti agli studenti, a condizioni vantaggiose e senza richiedere garanzie personali o di terzi garanti.

Lo stanziamento iniziale ammonta a 93 milioni di euro e sarà destinato al sostegno agli studenti dei corsi universitari post-triennali, a ciclo unico, le scuole di specializzazione biennali e i master coerenti con la Strategia Nazionale di Specializzazione Intelligente (SNSI).

In linea generale i finanziamenti sono destinati agli studenti delle otto Regioni target del PON, cioè Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia, che frequenteranno o frequentano già programmi universitari e master in Italia o in altri Paesi, ma una quota del 25% del budget potrà andare a studenti di aree extra-target, anche stranieri, a condizione che intendano formarsi nel Mezzogiorno.

Gli intermediari finanziari interessati possono candidarsi fino all’8 luglio 2019. Entro la metà di settembre la BEI prevede di concludere la procedura di selezione, per poi procedere alla firma degli accordi operativi.

L'intenzione della Banca è quella di assegnare a ciascun intermediario selezionato un importo minimo di 46,5 milioni di euro, così da avere almeno due intermediari finanziari che si occuperanno di gestire il Fondo di Fondi.

Fondo di Fondi Ricerca e Innovazione: operativo anche Banco di Sardegna

Consulta la call BEI

Photo credit: Foto di engin akyurt da Pixabay 

Per leggere il contenuto prego
o