Bando ZFU Sisma Centro Italia – online l'elenco dei beneficiari

 

Sisma Centro Italia - photo credit: cristianaraffa - terremocentroitaliaPubblicato l'elenco delle domande ammesse alle esenzioni fiscali e contributive per imprese e lavoratori autonomi localizzati nei Comuni delle Regioni Lazio, Umbria, Marche e Abruzzo, colpiti dagli eventi sismici che si sono susseguiti dal 24 agosto 2016.

ZFU Sisma Centro Italia – chiarimenti su esonero contributivo

Il bando, chiuso il 18 luglio scorso, ha messo a disposizione della ZFU Sisma Centro Italia risorse pari a 141,7 milioni di euro.

Sisma Centro Italia - guida alla ricostruzione di edifici a proprieta' mista

Le esenzioni del bando ZFU Sisma Centro Italia

La legge di Bilancio 2019 ha prorogato le agevolazioni per la Zona Franca Urbana istituita dal decreto-legge 50 del 2017, ammettendo agli incentivi anche le imprese e i titolari di reddito di lavoro autonomo che intraprendono una nuova attività economica all’interno della ZFU entro il 31 dicembre 2019, con esclusione dei soggetti esercenti attività appartenenti alla categoria “F” della codifica ATECO 2007 (Costruzioni) che, alla data del 24 agosto 2016, non avevano la sede legale o operativa nell'area.

Il bando finanzia quindi sia le iniziative economiche già avviate nella ZFU alla data del 31 dicembre 2017 e già beneficiarie delle agevolazioni nell’ambito dei precedenti bandi emanati dal Ministero dello Sviluppo economico, che le nuove iniziative economiche avviate nella Zona Franca dopo il 31 dicembre 2017 o non ancora avviate.

Le agevolazioni concedibili consistono in esenzioni fiscali e contributive, in particolare:

  • esenzione dalle imposte sui redditi;
  • esenzione dall’imposta regionale sulle attività produttive;
  • esenzione dall’imposta municipale propria;
  • esonero dal versamento dei contributi previdenziali e assistenziali sulle retribuzioni da lavoro dipendente.

I beneficiari ammessi

Il Ministero per lo Sviluppo economico ha approvato l’elenco delle imprese e dei lavoratori autonomi ammessi alle agevolazioni fiscali e contributive previste per la Zona Franca Urbana istituita nei Comuni delle Regioni del Lazio, dell’Umbria, delle Marche e dell’Abruzzo, colpiti dagli eventi sismici che si sono susseguiti dal 24 agosto 2016.

Si tratta di circa 5mila imprese e titolari di reddito di lavoro autonomo, che potranno fruire degli incentivi mediante riduzione dei versamenti da effettuarsi con il modello di pagamento F24, da presentare esclusivamente attraverso i servizi telematici messi a disposizione dall’Agenzia delle Entrate.

L’Agenzia fornirà, a breve, il codice tributo da riportare nel modello F24 per la fruizione delle agevolazioni.

ZFU Centro Italia - guida agli incentivi per imprese e lavoratori autonomi

Per leggere il contenuto prego
o