FASI: Funding Aid Strategies Investments

Bandi agevolazioni per trasporti e logistica - maggio 2019

 

Bandi trasporti e logisticaRassegna di bandi aperti per i settori trasporti e logistica, a valere sui fondi europei e sui programmi di finanziamento locali, regionali e nazionali. 

Una selezione dei principali bandi aperti per trasporti e logistica. 

Call Shift2Rail 2019

Il partenariato pubblico-privato (PPP) per l'innovazione nel settore del trasporto ferroviario, Shift2Rail, finanziato nell'ambito del programma europeo per la ricerca e l'innovazione Horizon 2020, ha lanciato il bando 2019 per il finanziamento di progetti volti a migliorare il trasporto ferroviario in Europa.

Previsti diversi topic, per uno stanziamento complessivo di 76,8 milioni di euro.

Le domande devono essere presentate entro il 18 giugno 2019.

> Tutte le info sul bando

MIT: contributi per sistemi frenanti dei carri merci

I contributi sono volti al finanziamento degli interventi per l'ammodernamento, il rinnovo e la ristrutturazione dei sistemi frenanti dei carri merci, per l'abbattimento del rumore generato da tali carri.

Gli interventi sono finalizzati ad incentivare la riduzione dell’inquinamento acustico prodotto dal trasporto ferroviario delle merci e l’adeguamento graduale dei veicoli esistenti con l’adozione di soluzioni tecniche certificabili o approvate in ambito europeo che consentano, tra le soluzioni disponibili economicamente più vantaggiose, il rispetto delle condizioni previste dal regolamento (UE) n. 321/2013 (STI carri) così come modificato dai regolamenti (UE) n. 1236/2013 e 2015/924 e dal regolamento (UE) n. 1304/2014 per i sistemi frenanti a bassa rumorosità.

I contributi sono concessi a valere sul fondo di 20 milioni di euro istituito nello stato di previsione del Ministero per le Infrastrutture e i Trasporti per l’anno 2018 e verranno erogati a ciascun beneficiario che ne abbiano fatto richiesta nell’anno successivo a quello di intervento nei limiti delle risorse disponibili.

Entro il mese successivo a ciascun trimestre il Gestore dell’infrastruttura comunica ai beneficiari e al Ministero il chilometraggio che risulta essere stato percorso sulla rete nazionale da ciascun carro oggetto di intervento nel periodo considerato e gli inserimenti effettuati sul sistema informatico del Gestore dell’infrastruttura da parte di ciascuna impresa ferroviaria dei carri oggetto di intervento.

Entro marzo dell’anno successivo a quello dell’intervento, i richiedenti, sulla base dei dati consolidati forniti dal Gestore dell’infrastruttura, presentano al Ministero la comunicazione di esecuzione dell’intervento e la richiesta di versamento del contributo.

Nel mese di maggio dell’anno successivo all’intervento il Ministero comunica ai beneficiari gli importi dei contributi ad essi spettanti ed autorizza il Gestore dell’infrastruttura alla loro erogazione.

> Tutte le info sul bando

Lombardia: agevolazioni per la valorizzazione degli investimenti aziendali

Con l’Iniziativa AL VIA, Regione Lombardia e Finlombarda intendono supportare nuovi investimenti da parte delle PMI, al fine di rilanciare il sistema produttivo e facilitare la fase di uscita dalla crisi socio-economica che ha investito anche il territorio lombardo.

L’Iniziativa, che può contare su una dotazione complessiva di oltre 350 milioni di euro, si articola in due differenti linee:

  • a) Linea Sviluppo Aziendale, che finanzia investimenti su programmi di ammodernamento e ampliamento produttivo, da realizzarsi nell’ambito di generici piani di sviluppo aziendale;
  • b) Linea Rilancio Aree Produttive, che finanzia investimenti per lo sviluppo aziendale basati su programmi di ammodernamento e ampliamento produttivo legati a piani di riqualificazione e/o riconversione territoriale di aree produttive.

Possono presentare domanda le PMI aventi un codice ATECO primario appartenente ad una delle seguenti categorie:

  • C - Attività manifatturiere;
  • F – Costruzioni;
  • H - Trasporto e magazzinaggio;
  • J - Servizi di informazione e comunicazione;
  • M - Attività professionali, scientifiche e tecniche;
  • N - Noleggio, agenzie di viaggio, servizi di supporto alle imprese.

L’Iniziativa, attuata tramite procedimento valutativo a sportello, rimarrà aperta fino a esaurimento della dotazione finanziaria e comunque non oltre il 31 dicembre 2019.

> Tutte le info sul bando

Campania: piattaforma tecnologica di filiera mobilità sostenibile e sicura

46 milioni per la selezione della Piattaforma tecnologica di filiera "Mobilità Sostenibile e Sicura".

I soggetti beneficiari dei Piani progettuali sono:

  • A - Piano progettuale per le infrastrutture di ricerca − Organismi di ricerca o imprese, gestori di una infrastruttura di ricerca, classificati come Soggetti partner della Piattaforma
  • B - Piano progettuale per la realizzazione di progetti di R&S di tipo cooperativo tra imprese ed organismi di ricerca − Imprese, anche congiuntamente ad organismi di ricerca, classificati come Soggetti partner o Soggetti aggregati alla Piattaforma
  • C - Piano progettuale per il sostegno alla sperimentazione dei modelli e a progetti di innovazione derivata − Imprese, anche congiuntamente ad organismi di ricerca, classificati come Soggetti partner o Soggetti aggregati alla Piattaforma
  • D - Piano per la diffusione di modelli innovativi per la mobilità sostenibile e sicura − Soggetto gestore e/o Soggetti partner della Piattaforma classificati come PMI.

La Piattaforma tecnologica di filiera deve essere costituita da almeno 10 soggetti, di cui almeno: 3 grandi imprese e 4 PMI, classificate come soggetti partner e/o aggregati e un Organismo di ricerca e diffusione della conoscenza, classificato come soggetto partner e/o aggregato.

Domande entro l’8 luglio 2019.

> Tutte le info sul bando

Per continuare a leggere gli articoli inserisci la tua...
o