Campania: 80 milioni di euro per il recupero e il miglioramento del patrimonio culturale

 
SpaccanapoliPubblicato un Bando per la presentazione di proposte progettuali inerenti i Piani Strategici per la Valorizzazione dei Beni Culturali - PSVBC, rivolto ai Comuni rientranti nell'area di programma, alla Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Campania, alle Soprintendenze Speciali interessate. E' prevista la costituzione di Tavoli Istituzionali Locali, coordinati dall'Assessore ai Beni Culturali. Le risorse a disposizione ammontano a 80 milioni di euro e le domande possono essere presentate entro il 27-02-2010.
Le proposte progettuali dovranno riguardare, per ciascuna delle aree interessate, una serie di azioni coordinate che favoriscano la valorizzazione del patrimonio culturale, attraverso una modalità di gestione integrata delle risorse locali (messa in rete), al fine di creare sistemi culturali integrati capaci di innescare sviluppo economico locale.

Gli Ambiti territoriale per la definizione del PSVBC hanno come riferimento i territori in cui insistono almeno 3 (tre) Comuni già interessati dal programma di cui all’Asse 2 del POR Campania 2000-2006 – Misura 2.1 e ricadenti nei Sistemi Territoriali di Sviluppo (STS), come costituiti dal Piano Territoriale Regionale (PTR) e, attesa la tipologia di azione, quelli dallo stesso PTR definiti:

  • a dominante naturalistica (con particolare riferimento all’indirizzo strategico “Valorizzazione Patrimonio culturale”);
  • a dominante rurale-culturale;
  • costieri a dominante paesistico-ambientale-culturale.

Sono previste operazioni che siano:

  • strettamente funzionali alla conservazione, alla fruibilità e alla gestione integrata dei beni culturali sia negli aspetti legati alla tutela sia in quelli riferiti alla valorizzazione;
  • funzionali alla creazione del sistema culturale di riferimento e costituiscano un valore aggiunto ai fini dell’efficacia e della capacità di impatto economico-sociale del PSVBC.

Le operazioni finanziabili nell’ambito del PSVBC possono essere ricondotte alle tipologie di seguito indicate:

  • per la Conservazione: completamento e ampliamento di interventi di recupero, restauro, conservazione, riqualificazione e rifunzionalizzazione di immobili di interesse storico, artistico, architettonico e archeologico, nonchè nuovi interventi strettamente funzionali alla creazione del sistema culturale e costituenti valore aggiunto ai fini dell’efficacia e della capacità di impatto economico-sociale del PSVBC;
  • per la Fruibilità: riqualificazione del contesto fisico strettamente connesso al bene culturale, miglioramento dei servizi di accessibilità e di mobilità (viabilità, aree di parcheggio, aree di sosta, servizi materiali ed immateriali, abbattimento barriere architettoniche); ampliamento e miglioramento, su base locale, dei servizi, anche ai fini di una fruizione partecipata; acquisizione di attrezzature, arredi, strumenti informatici e multimediali, ecc.;
  • per la Comunicazione: tecnologie dell’informazione finalizzate alla diffusione della conoscenza del patrimonio storico-culturale anche mediante la realizzazione di prodotti multimediali; attività di comunicazione integrata, attraverso sistemi informativi, volta a promuovere il patrimonio culturale locale sui mercati turistici nazionali ed internazionali.

Per ciascun PSVBC ammesso il finanziamento massimo complessivo potrà arrivare sino a € 10.000.000.

Per leggere il contenuto prego
o