Editoria – gara per servizi informativi agenzie stampa

 

Agenzia stampaLa Presidenza del Consiglio dei Ministri ha indetto la gara per l'affidamento dei notiziari informativi regionali e nazionali alle agenzie di stampa

Editoria - il testo della Legge sul sostegno pubblico

Contributi Editoria – agenzie stampa contro la gara europea

Le agenzie di stampa hanno tempo fino al 22 maggio 2017 per partecipare alla gara per l'affidamento di servizi giornalistici e informativi per gli organi centrali e periferici delle Amministrazioni dello Stato. Nonostante i tentativi di mediazione condotti dai rappresentanti della Federazione Nazionale della Stampa con il Dipartimento dell'Informazione e dell'Editoria, il ministro Luca Lotti ha confermato la volontà di procedere all'acquisto dei notiziari informativi regionali e nazionali attraverso una gara europea.

Per la FNS si tratta di una scelta che rischia di consegnare l'informazione primaria italiana ad aziende straniere, mettendo a rischio centinaia di posti di lavoro. L'auspicio ora è che il confronto con il Dipartimento prosegua in direzione di una legge di sistema che permetta di affrontare anche "altre questioni urgenti per la professione giornalistica".

Intanto, il Consiglio dei Ministri si prepara ad approvare in via definitiva il decreto legislativo sui contributi diretti per l'editoria, in attuazione della legge n. 198 del 2016. Il testo definisce nuovi criteri e modalità di accesso ai contributi per le imprese editrici di quotidiani e periodici, che non dovranno superare il limite massimo del 50% dei ricavi dell’impresa.

Editoria – questioni aperte in attesa dei decreti attuativi

La gara per le agenzie di stampa

Dieci i lotti previsti dalla procedura, che prevede un importo complessivo a base d’asta di 39,9 milioni di euro all'anno (Iva inclusa), contro i 33,6 milioni di euro stanziati negli anni scorsi:

  • Lotto 1 - Erogazione di n. 1.960 licenze di un notiziario quotidiano generale in lingua italiana, diffuso 7 giorni su 7, per un minimo di 15 ore di trasmissione al giorno e con una media di almeno 1.000 lanci giornalieri dei quali almeno 700 lanci relativi all’Italia ed erogazione di n. 670 licenze di un notiziario quotidiano regionale in lingua italiana avente ad oggetto le Regioni italiane, diffuso 5 giorni su 7, per un minimo di 12 ore di trasmissione al giorno, con importo a base d'asta fissato a 4.688.000 euro per sei mesi, per un valore massimo, IVA esclusa, di 28.128.000 euro;
  • Lotto 2 - Erogazione di n. 1.960 licenze di un notiziario quotidiano generale in lingua italiana, diffuso 7 giorni su 7, per un minimo di 15 ore di trasmissione al giorno e con una media di almeno 1.000 lanci giornalieri dei quali almeno 700 lanci relativi all’Italia ed erogazione di n. 670 licenze di un notiziario quotidiano regionale in lingua italiana avente ad oggetto tutte le Regioni italiane, diffuso 5 giorni su 7, per un minimo di 12 ore di trasmissione al giorno, con importo a base d'asta fissato a 4.688.000 euro per sei mesi, per un valore massimo, IVA esclusa, di 28.128.000 euro;
  • Lotto 3 - Erogazione di n. 1.960 licenze di un notiziario quotidiano generale in lingua italiana, diffuso 5 giorni su 7, per un minimo di 12 ore di trasmissione al giorno e con una media di almeno 600 lanci giornalieri dei quali almeno 300 lanci relativi all’Italia, con importo a base d'asta fissato a 3.136.000 euro per sei mesi, per un valore massimo, IVA esclusa, di 18.816.000 euro;
  • Lotto 4 - Erogazione di n. 1.890 licenze di un notiziario quotidiano generale in lingua italiana, diffuso 5 giorni su 7, per un minimo di 12 ore di trasmissione al giorno e con una media di almeno 600 lanci giornalieri dei quali almeno 300 lanci relativi all’Italia, con importo a base d'asta fissato a 3.024.000 euro per sei mesi, per un valore massimo, IVA esclusa, di 18.144.000 euro;
  • Lotto 5 - Erogazione di n. 820 licenze di un notiziario quotidiano generale in lingua italiana, diffuso 5 giorni su 7, per un minimo di 12 ore di trasmissione al giorno e con una media di almeno 600 lanci giornalieri dei quali almeno 300 lanci relativi all’Italia, con importo a base d'asta fissato a 1.312.000 euro per sei mesi, per un valore massimo, IVA esclusa, di 7.872.000 euro;
  • Lotto 6 - Erogazione di n. 740 licenze di un notiziario quotidiano generale in lingua italiana, diffuso 5 giorni su 7, per un minimo di 12 ore di trasmissione al giorno e con una media di almeno 600 lanci giornalieri dei quali almeno 300 lanci relativi all’Italia, con importo a base d'asta fissato a 1.184.000 euro per sei mesi, per un valore massimo, IVA esclusa, di 7.104.000 euro;
  • Lotto 7 - Erogazione di n. 700 licenze di un notiziario quotidiano economico finanziario in lingua italiana, diffuso 5 giorni su 7, per un minimo di 12 ore di trasmissione al giorno, con importo a base d'asta fissato a 735.000 euro per sei mesi, per un valore massimo, IVA esclusa, di 4.410.000 euro;
  • Lotto 8 - Erogazione di n. 550 licenze di un notiziario quotidiano generale in lingua italiana, diffuso 5 giorni su 7, per un minimo di 12 ore di trasmissione al giorno, con importo a base d'asta fissato a 165.000 euro per sei mesi, per un valore massimo, IVA esclusa, di 990.000 euro;
  • Lotto 9 - Erogazione di n. 400 licenze di un notiziario quotidiano generale in lingua italiana, diffuso 5 giorni su 7, per un minimo di 12 ore di trasmissione al giorno, con importo a base d'asta fissato a 120.000 euro per sei mesi, per un valore massimo, IVA esclusa, di 720.000 euro;
  • Lotto 10 - Erogazione di n. 370 licenze di un notiziario quotidiano generale in lingua italiana, diffuso 5 giorni su 7, per un minimo di 12 ore di trasmissione al giorno, con importo a base d'asta fissato a 111.000 euro per sei mesi, per un valore massimo, IVA esclusa, di 666.000 euro.

Il valore totale dell'appalto risulta quindi pari a 19,6 milioni di euro per sei mesi e a 114,9 milioni per la durata complessiva di 3 anni.

Alla gara possono partecipare le agenzie di stampa, in forma individuale o associata, in possesso dei requisiti di idoneità professionale, di capacità economica e finanziaria e di capacità tecnica e professionale dettagliati dal bando e differenziati per ciascun lotto.

Per salvaguardare il pluralismo dell'informazione il Governo ha previsto che ciascun concorrente possa conseguire l’aggiudicazione di un solo lotto. Le agenzie di stampa possono quindi partecipare alla gara per un massimo di due lotti, ma devono indicare in sede di offerta per quale dei due opteranno nel caso in cui si collochino prime in entrambe le graduatorie.

La valutazione delle offerte sarà condotta con il metodo dell’offerta economicamente più vantaggiosa, per cui si terrà conto delle caratteristiche dei servizi e di quelle dei proponenti, oltre che del prezzo. A vigilare sulla procedura sarà l'ANAC di Raffaele Cantone, in base a un protocollo tra l'Autorità anticorruzione e il Dipartimento per l'Informazione e l'Editoria.

Procedura aperta suddivisa in lotti per l’affidamento di servizi giornalistici e informativi per gli organi centrali e periferici delle Amministrazioni dello Stato

Photo credit: Thomas Schmidt (NetAction)

Per leggere il contenuto prego
o