Connecting Europe Facility - bando multisettoriale per energia e trasporti

 

Stanziati 40 milioni di euro per la call transettoriale del Meccanismo per collegare l’Europacef

> Connecting Europe Facility - Tlc, finanziamenti nuove call 2016

> Connecting Europe Facility – secondo bando Tlc 2015, selezionati 32 progetti 

Nell’ambito del Meccanismo per collegare l'Europa (Connecting Europe Facility - CEF) la Commissione Ue ha lanciato un invito transettoriale a sostegno degli investimenti in infrastrutture energetiche e dei trasporti per uno stanziamento totale di 40 milioni di euro.

Connecting Europe Facility - CEF

Il Meccanismo per collegare l'Europa (Connecting Europe Facility, CEF) promuove lo sviluppo delle reti transeuropee nei settori dei trasporti, dell'energia e delle telecomunicazioni.

Le risorse a disposizione per il periodo 2014-2020 ammontano a oltre 33,2 miliardi di euro così ripartiti:

  • oltre 26 miliardi di euro per il settore dei trasporti, al fine di migliorare i collegamenti transfrontalieri,
  • più di 5,8 miliardi di euro per il settore dell'energia, con l'obiettivo di modernizzare e ampliare le infrastrutture energetiche e di aumentare la sicurezza degli approvvigionamenti,
  • oltre un miliardo di euro per le telecomunicazioni, per stimolare lo sviluppo delle reti a banda larga e dei servizi digitali.

Call transettoriale

Il bando  CEF-Synergy-2016-1 intende contribuire alla creazione di sinergie tra il settore dell'energia e quello dei trasporti, in linea con gli obiettivi di sviluppo sostenibile dell'Unione.

Sono ammissibili progetti di interesse comune che promuovono l’uso efficiente e sostenibile delle infrastrutture energetiche e dei trasporti, con l’intento di perseguire una serie di obiettivi:

  • settore trasporti: assicurare sistemi di trasporto sostenibili ed efficienti, supportando la transizione verso sistemi sicuri e a basse emissioni;
  • settore energia:
    - accrescere la competitività promuovendo l'integrazione tra il mercato interno dell'energia e l'interoperabilità delle reti energetiche a livello transfrontaliero;
    - supportare progetti per l'interconnessione delle reti negli Stati membri;
    - rimuovere gli ostacoli interni;
    - ridurre l'isolamento energetico;
    - aumentare l'interconnettività per l'energia elettrica e raggiungere una convergenza dei prezzi tra i mercati energetici.

Possono aderire all'invito Stati membri, organizzazioni internazionali, enti pubblici e privati e imprese.

Le domande devono essere presentate entro il 13 dicembre 2016, ore 17.00 (ora locale di Bruxelles).

> Connecting Europe Facility – investimenti in infrastrutture energetiche

Photo credit: christianreimer via Foter.com / CC BY-SA 

Per leggere il contenuto prego
o