Mibact – contributi a Comuni per aree e beni culturali al Sud

 

Un bando del Piano Azione e Coesione 2007-2013 finanzia interventi sul patrimonio culturale in Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia

Segesta

Fondi Ue - tutte le agevolazioni del PON Imprese per il Mezzogiorno

Campania - sblocco fondi FESR e FSE 2007-2013 per chiusura progetti

Dal Piano Azione e Coesione 2007-2013 arrivano 5,6 milioni di euro per proposte di valorizzazione culturale presentate dai Comuni delle Regioni Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia. In parallelo, il Programma Complementare 2014-2020 della Campania mette a disposizione 5 milioni di euro per azioni di promozione dei beni e dei siti culturali della Regione.

Piano Azione Coesione – i Programmi Complementari 2014-2020

La progettazione per la cultura nel Piano Azione e Coesione 2007-2013

Messo a punto dal Governo italiano per accelerare l'attuazione dei progetti finanziati dai fondi Ue 2007-2013, il Piano di Azione e Coesione (PAC) assegna al Mibact l'importo di 8 milioni di euro per l'Azione 'Progettazione per la cultura', che intende migliorare la qualità dei progetti in materia di offerta e fruizione del patrimonio culturale.

L'intervento principale previsto dall'Azione consiste nell'individuare una serie di progetti di conservazione, fruizione e valorizzazione di poli di rilevanza strategica nazionale situati nel territorio delle Regioni meno sviluppate, cioè Basilicata, Calabria, Campania, Puglia e Sicilia.

A questo fine è stato lanciato il bando dedicato ai Comuni, singoli e associati, con un budget di 5,6 milioni di euro. I restanti 2,4 milioni andranno invece a interventi a titolarità del Mibact per accelerare l'avvio del PON Cultura 2014-2020 nelle cinque Regioni.

Il bando Mibact per la valorizzazione delle aree culturali

L'avviso del Ministero finanzia progetti integrati di scala territoriale/locale che comprendano interventi di conservazione, fruizione e valorizzazione, anche a fini turistici, dei poli di rilevanza strategica del patrimonio culturale presentati da Comuni delle Regioni meno sviluppate.

Le proposte possono essere presentate da un singolo Comune, da un'Unione o da più Unioni di Comuni purché totalizzino almeno 150mila abitanti. Ogni Comune può partecipare, in forma singola o associata, alla presentazione di una sola proposta progettuale.

Ciascun progetto ammesso sarà oggetto di un atto di convenzione tra il Mibact e il Comune proponente o capofila, che specificherà impegni e obblighi del beneficiario, modalità attuative delle attività oggetto di finanziamento e caratteristiche del circuito della spesa.

I contributi potranno arrivare a un massimo di 300mila euro, fino a esaurimento del budget complessivo a disposizione.

Per la presentazione delle proposte progettuali c'è tempo fino al 5 settembre 2016, mentre l'attuazione delle iniziative finanziate deve concludersi entro il 31 luglio 2017.

Mibact - bando per la valorizzazione di aree di attrazione culturale

Il Programma Complementare della Campania 2014-2020

L'avviso per la valorizzazione dei siti e dei beni culturali della Regione Campania si colloca sempre nel quadro del Piano Azione e Coesione, ma in questo caso relativo al periodo 2014-2020. Sul modello di quanto realizzato nel settennato 2007-2013, infatti, l'Italia ha previsto una serie di Programmi Complementari di Azione e Coesione per garantire il completamento di interventi avviati nel ciclo passato e di avviare nuove azioni relative a quello in corso.

Le risorse vengono dalla riduzione del cofinanziamento nazionale ai programmi cofinanziati dai fondi Ue, quindi in ultima istanza dal Fondo di rotazione di cui alla legge n. 183-1987, e ammontano complessivamente a circa 7,4 miliardi di euro. Di questi, un miliardo e 732,75 milioni di euro sono stati destinati dal CIPE alla proposta di Programma Complementare 2014-2020 della Campania, cui fa riferimento il bando appena pubblicato.

Contributi per la valorizzazione culturale in Campania

L'avviso può contare su risorse per 5 milioni di euro e finanzia due linee di intervento:

  • eventi, quali festival, spettacoli teatrali, manifestazioni artistiche e attività culturali;
  • interventi di restauro, conservazione e manutenzione straordinaria, installazioni di dotazioni tecniche e acquisizione di attrezzature/apparecchiature per la valorizzazione e fruizione dei beni immobili di valore storico-artistico, architettonico e archeologico.

Le proposte possono essere presentate da Enti Locali ed Organi periferici del Mibact, sia in forma singola che in forma associata, entro il 29 luglio 2016.

Il contributo per ciascuna iniziativa non potrà superare la soglia di 200mila euro e il valore complessivo degli interventi di restauro/conservazione/manutenzione non potrà essere inferiore al 30% né superiore al 70% del costo totale della proposta.

Campania: valorizzazione e promozione di beni e siti culturali - POC 2014-2020

Photo credit: GOC53

Per continuare a leggere gli articoli inserisci la tua...
o