ENPI CBC MED: primo bando per progetti di cooperazione transfrontaliera nel mediterraneo

 
Logo ENPI CBC MEDLe risorse a disposizione per progetti di cooperazione transfrontaliera nei paesi del bacino mediterraneo ammontano a circa  33 milioni di euro e sono destinati prevalentemente allo sviluppo socio-economico e alla promozione della sostenibilità ambientale. La Regione Sardegna è l'Autorità di Gestione del Programma ENPI CBC Bacino del Mediterraneo; la scadenza per la presentazione delle domande è fissata al 16 settembre 2009.
Il bando è incentrato sulle quattro priorità del Programma:
  • promozione dello sviluppo socio-economico e rafforzamento dei territori;
  • promozione della sostenibilità ambientale a livello di Bacino;
  • promozione di migliori condizioni e modalità per assicurare la mobilità delle persone, dei beni e dei capitali;
  • promozione del dialogo culturale e della governance a livello locale.
L' "ENPI CBC Mediterranean Sea Basin Programme 2007/2013" è un accordo multilaterale di cooperazione transfrontaliera, cofinanziato dall'Unione Europea, sotto l'European Neighbourhood and Partnership Instrument (ENPI).
 
Il programma fornisce il quadro per l'attuazione della cooperazione transfrontaliera e delle attività di cooperazione nel contesto della European Neighbourhood Policy, ad integrazione delle attività esercitate nell'ambito del Partenariato Euro-Mediterraneo, con l'obiettivo finale di sviluppare:
  • uno spazio di pace;
  • la stabilità;
  • la prosperità;
  • buon vicinato,
tra i paesi mediterranei dell'UE (EUMC) e Paesi partner del Mediterraneo (MPC).
 
I progetti devono svolgersi in uno o più territori ammissibili o, in caso di partecipazione di partner provenienti da regioni limitrofe, in quei settori a condizione che tali attività siano necessarie per il successo del progetto e per il beneficio della zona del programma.
 
Sono 15 i paesi che hanno aderito al programma: Cyprus, Egypt, France, Greece, Israel, Italy, Jordan, Lebanon, Malta, Morocco, Palestinian Authority, Portugal, Spain, Syria and Tunisia. 
 
I progetti devono essere presentati da un richiedente che è responsabile per la gestione, l'attuazione e il coordinamento delle attività tra i partner coinvolti; il richiedente è direttamente responsabile per la preparazione e la gestione del progetto, non agendo come un intermediario.
 
Nel caso in cui la proposta di progetto fosse approvata, il richiedente sarà Beneficiario (Lead Partner) che assume la responsabilità legale e la responsabilità per l'intero partenariato nei confronti dell'autorità di gestione congiunta.
 
Il totale dei costi ammissibili, previsti da ciascun progetto, va da un minimo di euro 500.000 ad un massimo di euro 2.000.000. E 'possibile presentare progetti che hanno un bilancio superiore a euro 2.000.000, tenendo presente che il contributo massimo del programma non può superare euro 1.800.000.
 
Le domande devono essere compilate in inglese o in francese e devono essere presentate in una busta chiusa contenente:
  • una versione originale
  • due copie
  • un CD-Rom.
Tutte le domande dei progetto saranno valutate dal Comitato di Selezione dei Progetti (PSC).
 
Per continuare a leggere gli articoli inserisci la tua...
o