Piemonte - contributi per aziende in crisi, ricerca e sviluppo

 

Tre bandi regionali, per un totale di oltre 7,5 milioni di euro, puntano a sostenere le aziende in crisi e ad incentivare la ricerca e lo sviluppo industriale

piemonte

La Regione, con il supporto di Finpiemonte Spa, ha pubblicato tre bandi per sostenere lo sviluppo economico del territorio:

  1. Interventi integrati per l'acquisizione di aziende in crisi, di impianti produttivi chiusi o a rischio di chiusura, con una dotazione di 4 milioni e 546.553 euro;
  2. INCOMERA per la concessione di agevolazioni a sostegno di progetti transnazionali di ricerca industriale e sviluppo sperimentale in ambito NMP, con una dotazione di un milione di euro;
  3. MANUNET II per la concessione di agevolazioni a sostegno di progetti transnazionali di ricerca industriale e sviluppo sperimentale nell’ambito manifatturiero, con una dotazione di 2 milioni di euro.

Bando aziende in crisi

Il bando è rivolto alle imprese di qualsiasi dimensione e sostiene progetti di investimento iniziale finalizzati a rilevare:

  • aziende localizzate in Piemonte in situazione di crisi conclamata, con i relativi impianti e stabilimenti produttivi ed i connessi attivi materiali ed immateriali;
  • impianti, stabilimenti produttivi o centri di ricerca localizzati in Piemonte, a rischio di definitiva chiusura o già chiusi per cessazione dell’attività o dell’impresa;
  • rami d’azienda (aventi le caratteristiche sopra indicate) o singoli lotti funzionali di uno stesso impianto/stabilimento produttivo o di un centro di ricerca localizzati in Piemonte da parte di diverse realtà imprenditoriali;

Inoltre, l'avviso sostiene interventi che prevedano l’affitto di aziende o di rami d’azienda con le caratteristiche sopra indicate.

L’agevolazione consiste in un contributo a fondo perduto articolato in due sezioni:

  • Investimenti, con un ammontare massimo concedibile per singolo beneficiario pari a euro 2 milioni di euro (fino a euro 200mila euro se a titolo de minimis) e nel rispetto della normativa sugli aiuti di Stato applicabile;
  • Incentivi all’occupazione, fino a un massimo di 6.300 euro per ogni assunzione/acquisizione di contratto, con un ammontare massimo concedibile per singolo beneficiario pari a 400mila euro.

Le domande di accesso alle agevolazioni possono essere presentate dalle ore 9.00 del 1° febbraio 2016 fino alle 17.00 del 30 giugno 2017.

Bando INCOMERA

Il bando INCOMERA, finanziato nell'ambito del POR FESR 2014-2020, Azione I.1b.1.2, è rivolto a:

  • micro, piccole e medie imprese;
  • start-up innovative costituitesi prima del 01/01/2015;
  • organismi di ricerca.

Sono ammissibili i progetti di ricerca industriale e/o di sviluppo sperimentale in ambito "Nanosciences, nanotechnologies, materials and new production technologies (NMP), applicabili a contesti produttivi appartenenti ai settori individuati dalla strategia Smart specialisation (S3) regionale anche in modo non esclusivo, e riferibili a 4 ambiti tecnologici:

  1. Nanosciences and nanotechnologies;
  2. Materials;
  3. New production;
  4. Integration of technologies for industrial applications.

L’agevolazione è concessa nella forma di contributo alla spesa:

  • per le MPMI e le start-up innovative fino al 35% dei costi ammessi a finanziamento per i progetti regolarmente conclusi;
  • per gli organismi di ricerca fino al 50% dei costi ammessi a finanziamento per i progetti regolarmente conclusi in partenariato con almeno una MPMI piemontese.

Le domande devono essere presentate entro le ore 17:00 (CET) del 15 aprile 2016.

Bando MANUNET II

Il bando MANUNET II, finanziato nell'ambito del POR FESR 2014-2020, Azione I.1b.1.2, è rivolto a:

  • micro, piccole e medie imprese;
  • start-up innovative costituitesi prima del 01/01/2015;
  • organismi di ricerca.

Sono considerati ammissibili i progetti di ricerca industriale e/o di sviluppo sperimentale in campo manifatturiero, applicabili a contesti produttivi appartenenti ai settori individuati dalla strategia Smart specialisation (S3) regionale anche in modo non esclusivo, e riferibili 4 ambiti tecnologici:

  1. Knowledge-based engineering, information and communication technologies for manufacturing (industrial robotics, computer-aided engineering and design, automated manufacturing, product lifetime management, etc.);
  2. Manufacturing technologies for environmental and energy applications including resource efficiency and recycling;
  3. Adaptive manufacturing technologies including processes for removing, joining, adding, forming, consolidating, assembling;
  4. New manufacturing methods, components and systems.

Anche in questo caso l’agevolazione è concessa in forma di contributo alla spesa:

  • per le MPMI e le Start-up innovative fino al 35% dei costi ammessi a finanziamento per i progetti regolarmente conclusi;
  • per gli organisimi di ricerca fino al 50% dei costi ammessi a finanziamento per i progetti regolarmente conclusi in partenariato con almeno una MPMI piemontese.

Sono previste due scadenze per la presentazione dei domande:

  • Pre-proposal: entro le ore 17:00 (CET) del 17 marzo 2016;
  • Proposta definitiva:  entro le ore 17:00 (CET) del 28 giugno 2016.

Photo credit: Grey World via Foter.com / CC BY

Per continuare a leggere gli articoli inserisci la tua...
o