Lazio - istruzione e formazione, sei bandi POR FSE

 

Oltre 50 milioni di euro provenienti dal POR FSE Lazio 2014-2020 per sostenere attività di formazione, istruzione e orientamento al lavoro

Bandi Lazio 

52,6 milioni di euro in 3 anni, 23mila adulti coinvolti, 800 progetti stimati, 400 scuole coinvolte. Sono i numeri dei 6 bandi lanciati dalla Regione Lazio per sostenere la formazione e l'istruzione, attraverso risorse provenienti dal POR FSE 2014-2020.

Quattro bandi per la formazione e il lavoro

Sostenere nel loro percorso formativo circa 23mila persone inoccupate o disoccupate. Con questo obiettivo la Regione Lazio lancia quattro avvisi, di durata triennale, che si apriranno a febbraio:

  • Occupabilità: Sostenere la qualificazione professionale di soggetti inoccupati e disoccupati attraverso interventi integrati per la partecipazione attiva e l’inclusione lavorativa e professionale di inoccupati, disoccupati, ma anche di immigrati, nomadi, detenuti ed ex detenuti, disabili, persone in condizione di povertà ed altre persone a rischio di marginalità economica e sociale. Il bando può contare su uno stanziamento di 24 milioni di euro e conta di raggiungere 12mila utenti potenziali;
  • Mestieri: con questo bando, da 18 milioni di euro (6 milioni per tre anni), la Regione intende raccogliere proposte progettuali al fine di sostenere le attività artigianali e delle PMI produttive, assegnando loro un importante ruolo nello sviluppo locale e nel rilancio del territorio. L'avviso si articola in tre linee d'azione: percorsi formativi integrati rivolti a giovani ed adulti disoccupati e inoccupati, azioni formative destinate ai titolari di imprese artigiane e percorsi formativi rivolti a giovani e adulti, disoccupati e inoccupati, per il conseguimento del titolo di qualifica professionale;
  • Nuova occupazione: 4,5 milioni di euro per interventi che prevedono l’acquisizione di competenze o il conseguimento di qualifica professionale previa realizzazione di un percorso formativo che oltre alla formazione d’aula ricomprende o meno lo stage in azienda, in base alle azioni previste;
  • Settore socio-sanitario: 1 milione di euro per circa 1000 persone: Il bando, rivolto ai lavoratori e impegnati presso le strutture operanti nel settore sanitario, socio-sanitario e socio-assistenziale regionale in qualità di Ausiliario Sanitario, Assistente Domiciliare e dei Servizi Tutelari (ADEST) e Operatore Tecnico dell'Assistenza (OTA), è finalizzato al loro inserimento in percorsi formativi di riqualificazione in Operatori Socio Sanitari.

Due bandi per l'istruzione

Quasi 6 milioni di euro complessivi per due bandi a sostegno delle scuole:

  • Fuoriclasse: 5,1 milioni di euro per la presentazione delle proposte progettuali di rafforzamento della partecipazione attiva e dei processi di apprendimento, da attuare nelle scuole della Regione Lazio. Gli obiettivi che la Regione intende centrare sono di aumentare l’occupazione dei giovani, offrendo l’opportunità di entrare in contatto con il mondo del lavoro già durante il percorso di studi, e di ridurre il fallimento formativo precoce e la dispersione scolastica, attraverso la realizzazione di azioni che favoriscono la permanenza nei contesti scolastici e formativi;
  • Professional orienting study visit: finanziato con 50mila euro, si tratta di un progetto che la Regione realizza per la prima volta per aiutare le scuole a coprire le spese di viaggio per la formazione in Italia e all’estero di studenti in difficoltà economica. Il bando prevede la concessione di contributi economici ai singoli studenti, tramite le scuole che possano sostenere i processi di orientamento professionale o formativo (in particolar modo verso l’alta formazione) dei ragazzi dell’ultimo biennio.
Per leggere il contenuto prego
o