Agricoltura - Bruxelles adotta PSRN e PSR Basilicata, Calabria e Campania

 

Via libera della Commissione europea al Programma di Sviluppo Rurale Nazionale e ai PSR delle Regioni Basilicata, Calabria e Campania 2014-2020

Agricoltura

PSRN 2014-2020

Il Programma di sviluppo rurale nazionale (PSRN) dell’Italia dispone per il settennato 2014-2020 di circa 2,14 miliardi di euro, di cui 963 milioni di euro dal bilancio Ue e 1,17 miliardi di euro di cofinanziamento nazionale, ed è dedicato ai temi della prevenzione e gestione dei rischi aziendali, della salvaguardia della biodiversità animale e dell’efficienza nell'uso delle risorse idriche.

Queste le priorità del programma:

  • Organizzazione della filiera agroalimentare, comprese la trasformazione e la commercializzazione dei prodotti agricoli, il benessere degli animali e la gestione dei rischi nel settore agricolo, con risorse per un miliardo e 590,8 milioni di euro;
  • Tutela e valorizzazione degli ecosistemi connessi all’agricoltura e alla silvicoltura, con risorse per 194 milioni di euro;
  • Uso efficiente delle risorse e passaggio a un’economia a basse emissioni di carbonio e resiliente al clima nel settore agroalimentare e forestale, con risorse per 291 milioni di euro;
  • Assistenza Tecnica, con risorse per 64,2 milioni di euro.

PSR Basilicata 2014-2020

Con una dotazione di circa 680,16 milioni di euro, di cui 411,49 milioni dal bilancio Ue e 268,67 milioni di euro di cofinanziamento nazionale, il Programma di sviluppo rurale (PSR) della Regione Basilicata si concentra soprattutto sulla competitività del settore, sulla tutela e la valorizzazione degli ecosistemi relativi all'agricoltura e alle foreste e sull'inclusione sociale.

Le principali misure in termini di entità del finanziamento pubblico pubblico previsto sono:

  • la misura 4 (Investimenti in immobilizzazione materiali), cui sono destinati 148,12 milioni di euro,
  • la misura 8 (Settore forestale), cui vanno 90 milioni di euro,
  • le misure 10 e 11 (Pagamenti agro-climatico-ambientali e Agricoltura biologica), con risorse per complessivi 87,31 milioni di euro.

PSR Calabria 2014-2020

Ammonta, invece, a 1,1 miliardi di euro la dotazione del Programma di sviluppo rurale (PSR) della Calabria 2014-2020, coperta dall'Ue con 667,7 milioni di euro e con 435,9 milioni di euro dal cofinanziamento nazionale. La tutela degli ecosistemi è al centro del Programma, che mira ad attivare contratti di gestione a sostegno della biodiversità in oltre il 25% dei terreni agricoli e contratti per la buona gestione idrica in quasi il 23% delle terre.

Anche in questo caso le principali misure in termini di bilancio sono:

  • la misura 4 (Investimenti in immobilizzazioni materiali), con 315 milioni di euro,
  • la misura 8 (Settore forestale), con una dotazione di 100,6 milioni di euro,
  • la misura 10 (Pagamenti agro-climatico-ambientali), cui sono destinati 77,7 milioni di euro.
  • la misura 11 (Agricoltura biologica), cui sono assegnati 240 milioni di euro.

PSR Campania 2014-2020

Oltre 1,84 miliardi di euro, di cui più di 1,1 miliardi di fondi Ue e 726 milioni di cofinanziamento nazionale, è infine il valore del Programma di sviluppo rurale (PSR) della Campania. Insieme ai temi della biodiversità e della tutela degli ecosistemi, è cruciale l'obiettivo della competitività del settore agricolo, attraverso la formazione, l'innovazione, l'ammodernamento delle aziende e i progetti di diversificazione economica e di sviluppo locale.

Le quattro principali misure del Programma sono:

  • la misura 4 (Investimenti in attivi materiali), con 334 milioni di euro,
  • la misura 8 (Settore forestale), cui sono destinati 104 milioni di euro,
  • la misura 10 (Contratti agro-climatico-ambientali), cui vanno 136 milioni di euro,
  • la misura 13 (Pagamenti a zone soggette a vincoli naturali o ad altri vincoli specifici), con una dotazione di 133 milioni di euro.

Author: NatalieMaynor / photo on flickr

Per leggere il contenuto prego
o