PON Scuola 2014-2020 - in arrivo il primo bando

 

Stefania GianniniIl Ministero dell'Istruzione ha inviato agli istituti scolastici una circolare operativa relativa al PON Scuola - Competenze e ambienti per l’apprendimento 2014-2020, che dispone di risorse per oltre 3 miliardi di euro. A breve sarà pubblicato il primo bando  finanziato dal PON, per il cablaggio delle scuole.

PON Scuola - Competenze e ambienti per l’apprendimento 2014-2020

Il Programma Operativo Nazionale per la Scuola 2014-2020 dispone di oltre 3 miliardi di euro, di cui 2.158.437.184 euro a valere su risorse del Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR) e 860.862.816 euro del Fondo sociale europeo (FSE).

Il 70% delle risorse del PON, che si applica per la prima volta all'intero territorio nazionale, saranno destinate alle Regioni meno sviluppate (Calabria, Campania, Sicilia, Puglia e Basilicata), mentre il 23,6% dei finanziamenti andrà a quelle più sviluppate (Valle d’Aosta, Piemonte, Liguria, Lombardia, Veneto, Trentino Alto Adige, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna, Toscana, Marche, Umbria e Lazio) e il 6,4% a quelle cosiddette in ‘transizione’ (Abruzzo, Molise e Sardegna).

Quattro gli Assi di intervento in cui si articola il Programma:

  • Asse I Investire nelle competenze, nell’istruzione e nell’apprendimento permanente, che mira:
    - alla riduzione e prevenzione dell'abbandono scolastico precoce, nonchè alla promozione di un accesso paritario all'istruzione pre-scolare, primaria e secondaria di qualità;
    - al rafforzamento della parità di accesso alla formazione permanente per tutte le fasce di età nei contesti formali, non formali e informali;
    - al miglioramento dell'utilità dei sistemi di insegnamento e formazione per il mercato del lavoro;
  • Asse II Potenziare le infrastrutture scolastiche e le dotazioni tecnologiche, che si concentra sugli investimenti nell'istruzione, nella formazione e nella formazione professionale, nonchè nella formazione permanente, sviluppando l'infrastruttura scolastica e formativa;
  • Asse III Rafforzare la capacità istituzionale e promuovere un’amministrazione pubblica efficiente, dedicato alla PA e ai servizi pubblici al fine di assicurare riforme, migliore regolamentazione e buona governance;
  • Asse IV Assistenza tecnica, diretto a migliorare l'efficacia e la qualità degli interventi finanziati, ma anche la promozione dei risultati ottenuti attraverso il PON.

Tra le azioni previste dal Programma figurano progetti per l'alternanza scuola-lavoro, la formazione professionale dei docenti, il potenziamento delle dotazioni tecnologiche e degli ambienti di apprendimento, il contrasto alla dispersione scolastica.

La circolare operativa del MIUR

Con la circolare il Ministero ha fornito alle istituzioni scolastiche una descrizione dettagliata del Programma operativo, per aiutarle a sfruttare le opportunità offerte dalla nuova programmazione dei fondi europei.

“Si tratta di finanziamenti che ci consentiranno di attivare azioni mirate per agire sui livelli di competenza dei nostri studenti favorendo così una ricaduta anche in termini di sviluppo socio-culturale e di crescita occupazionale del Paese”, ha spiegato il ministro dell'Istruzione Stefania Giannini, anticipando che nei prossimi giorni verrà pubblicato il primo bando relativo al cablaggio degli istituti.

Ogni Ufficio scolastico regionale, ha sottolineato infine il ministro, disporrà di una struttura e di personale dedicato a supportare le scuole nell'accesso ai finanziamenti e nel garantire l’efficacia delle attività programmate a valere sul PON.

Links
PON Scuola - Competenze e ambienti per l’apprendimento 2014-2020

Photo credit: Palazzochigi / Foter / CC BY-NC-SA

Per leggere il contenuto prego
o