Fondi Ue 2014-2020: Delibera Cipe 18-2014, la ripartizione delle risorse nell'Accordo di partenariato

 

Author: snorski / photo on flickr In Gazzetta ufficiale la Delibera Cipe 18-2014, che approva la proposta di Accordo di partenariato per la programmazione dei Fondi strutturali e di investimento europei 2014-2020, per un totale di oltre 41 miliardi di euro.

Obiettivi

L'Accordo di partenariato individua un approccio integrato allo sviluppo territoriale da sostenere attraverso l'impiego di tutti i Fondi strutturali e di investimento europei (Fondi SIE), per concorrere agli obiettivi della Strategia Europa 2020 per una crescita intelligente, sostenibile e inclusiva.

In particolare, il documento indica le priorità di investimento declinandole in undici obiettivi tematici (OT):

  • OT1: rafforzare la ricerca, lo sviluppo tecnologico e l'innovazione;
  • OT2: migliorare l'accesso alle tecnologie dell'informazione e della comunicazione, nonchè l'impiego e la qualità delle medesime;
  • OT3: promuovere la competitività delle piccole e medie imprese, il settore agricolo e il settore della pesca e dell'acquacultura;
  • OT4: sostenere la transizione verso un'economia a basse emissioni di carbonio in tutti i settori;
  • OT5: promuovere l'adattamento al cambiamento climatico, la prevenzione e la gestione dei rischi;
  • OT6: tutelare l'ambiente e promuovere l'uso efficiente delle risorse;
  • OT7: promuovere sistemi di trasporto sostenibili ed eliminare le strozzature nelle principali infrastrutture di rete;
  • OT8: promuovere l'occupazione sostenibile e di qualità e sostenere la mobilita' dei lavoratori;
  • OT9: promuovere l'inclusione sociale, combattere la poverta' e ogni forma di discriminazione;
  • OT10: investire nell'istruzione, formazione e formazione professionale, per le competenze e l'apprendimento permanente;
  • OT11: rafforzare la capacità delle amministrazioni pubbliche e degli stakeholders e promuovere un'Amministrazione pubblica efficiente.

Nell'Accordo sono indicati, per ciascun obiettivo tematico, i risultati attesi, il quadro motivazionale delle priorità e delle azioni correlate e i metodi di intervento.

Risorse

L'importo complessivo delle risorse disponibili a valere sui Fondi strutturali e di investimento europei FESR, FSE e FEASR, al netto del FEAMP, per il periodo 2014-2020 è pari a 41.548.415.055 euro.

Nel dettaglio:

  • le risorse FESR ammontano a 20.741.052.708 euro;
  • le risorse FSE ammontano a 10.377.687.290 euro;
  • le risorse FEARS ammontano a 10.429.675.057 euro.

Per quanto riguarda la ripartizione delle risorse del Fondo europeo di sviluppo regionale e del Fondo sociale europeo, pari a complessivi 31 miliardi e 118,7 milioni di euro:

  • alle regioni più sviluppate vanno 7 miliardi e 568 milioni di euro, di cui 3 miliardi e 510,4 milioni a valere sul FESR e 4 miliardi e 57,6 milioni di euro a valere sul FSE;
  • alle regioni in transizione va un miliardo e 350,4 milioni di euro, di cui 841,3 milioni a valere sul FESR e 509,1 milioni a valere sul FSE;
  • alle regioni meno sviluppate vanno 22 miliardi e 200,5 milioni di euro, di cui 16 miliardi e 389,5 milioni a valere sul FESR e 5 miliardi e 811 milioni a valere sul FSE.

I Programmi operativi

L'entità del cofinanziamento nazionale viene stabilita in occasione della definizione dei Programmi operativi nazionali, multiregionali e regionali.

In particolare sono previsti:

Programmi nazionali che coprono tutte le categorie di Regioni negli ambiti:

  • Istruzione, in attuazione di risultati dell’OT10 e OT11 (FSE e FESR, plurifondo),
  • Occupazione, in attuazione di risultati dell’OT8 e OT11 (FSE e FESR, plurifondo),
  • Inclusione, in attuazione di risultati dell’OT9 e OT11 (FSE, monofondo),
  • Città metropolitane, programma sperimentale in attuazione dell’agenda urbana per quanto riguarda le 14 città metropolitane (FESR e FSE, plurifondo),
  • Governance, reti, progetti speciali e assistenza tecnica in attuazione di risultati dell’OT11 e a supporto di altri risultati di diversi OT (FESR e FSE, plurifondo),
  • Programma YEI, cioè Iniziativa Occupazione Giovani (FSE, monofondo)

Programmi nazionali/multiregionali che operano nelle Regioni in transizione e meno sviluppate negli ambiti:

Programmi nazionali/multiregionali per le sole Regioni meno sviluppate negli ambiti:

In tutte le Regioni e Province autonome sono poi previsti Programmi regionali a valere sul Fondo europeo di sviluppo regionale e sul Fondo sociale europeo (POR FESR e POR FSE) e Programmi di sviluppo rurale (PSR).

L'Accordo prevede inoltre la realizzazione di due Programmi nazionali da finanziare a carico del FEASR concernenti la 'Rete rurale nazionale' e la 'Gestione del rischio, le infrastrutture irrigue e la biodiversita' animale', e di un Programma nazionale a valere sulle risorse del FEAMP.

Links
Delibera Cipe 18-2014 - GURI del 9 settembre 2014

Photo credit: snorski / Foter / CC BY-NC-SA

Per leggere il contenuto prego
o