Come presentare un progetto di successo per i bandi europei ambiente, energia e clima - LIFE 2021-27

 

Bandi LIFE 2021-27 - Foto di Agnese Lunecka da PexelsCosa non può assolutamente mancare nella proposta progettuale? Cosa guardano i valutatori a Bruxelles? Una guida con consigli pratici su come presentare un’ottima proposta per accedere ai fondi europei per ambiente, energia e clima nell’ambito del programma LIFE 2021-27.

Bandi europei 2021 per ambiente, energia e clima: quasi 600 milioni a disposizione

Nell’ambito di una serie di sessioni informative l’agenzia CINEA - European Climate, Infrastructure and Environment Executive Agency, di riferimento per il programma LIFE 2021-27, ha pubblicato dei video per fornire consigli e dritte a chi volesse partecipare ai bandi lanciati nell’ambito del programma.

Benché possa sembrare ovvio, il primo consiglio consiste nel proporre progetti in grado di supportare la missione finale del programma LIFE. Di conseguenze, è bene studiare con attenzione i documenti messi a disposizione dalla Commissione europea, sia relativi al programma sia relativi alle singole call. Documenti che Bruxelles mette a disposizione attraverso i siti dedicati e che, per i singoli bandi, sono disponibili alla pagina del Funding and Tender portal.

Cosa c'è da sapere sul Programma LIFE per ambiente e clima 2021-27

Il processo di valutazione: alcune cose da ricordare

Nel dare alcuni consigli preziosi su come presentare una proposta eccellente nell’ambito del programma LIFE, Silvia Vivarelli (Senior Project Advisor, CINEA) sottolinea alcuni punti chiave e concetti che è bene sempre tenere a mente:

  • In primis il processo in sé: il tempo per realizzare una proposta di successo è di 9 mesi al massimo. Ciò significa che il progetto proposto non inizierà prima del 2022;
  • Tutto ciò che c’è sapere sul bando è nel portale Funding and tender porta: tutti i documenti pertinenti e tutti i template sono disponibili sulla piattaforma, insieme alle faq, spesso utilissime per capire se il progetto che si intende presentare è adatto al bando;
  • Si può scrivere una proposta eccellente ma occorre essere sicuri che sia valutata, quindi deve superare il controllo di ammissibilità ed eleggibilità, sulla base di quanto indicato nel work programme e nei singoli testi dei bandi;
  • Occorre sapere molto bene come rispettare diversi criteri di valutazione (pertinenza, impatto, qualità, risorse) e descrivere con attenzione quanto richiesto dai valutatori.

Chiarezza e precisione prima di tutto

Un consiglio semplice spesso ripetuto dai valutatori dei bandi europei: occorre sapere sin da subito cosa si intende fare, quali obiettivi si intende centrare con la proposta progettuale e qual è la logica di intervento attuata con il progetto.

Dev’essere quindi chiaro:

  • quali sono i bisogni alla base del progetto;
  • gli obiettivi che derivano da tali bisogni e come raggiungerli;
  • che tipo di risorse e attività il proponente ha a disposizione per raggiungerli.

Inoltre è bene aver chiaro e indicare nel progetto l'impatto dell'azione nel breve e nel lungo termine.

La proposta progettuale: qualche consiglio per un corretto design

Altri consigli su come mettere a punto un’ottima proposta progettuale vengono da Fabio Leone (Head of Sector, CINEA), che nel corso di un video di poco meno di venti minuti indica ai potenziali beneficiari delle call LIFE come scrivere una proposta di successo. 

Il primo consiglio è all’apparenza semplice: metti nella proposta la migliore ambizione possibile e corri qualche rischio. Del resto, Bruxelles si assume dei rischi nel sostenere finanziariamente i progetti.

Sul fronte del design, i suggerimenti vertono su più aspetti:

  • indicare chiaramente qual è il problema che si vuole affrontare con il progetto e come si intende affrontarlo;
  • la descrizione di base del progetto dovrebbe essere sufficientemente chiara poiché è essenziale per valutare il potenziale del progetto;
  • la sequenza delle azioni previste dal progetto dovrebbe essere logica e chiaramente collegata alla descrizione del progetto stesso;
  • indicare con chiarezza risultati attesi e stime quantitative dell'impatto del progetto (durante e dopo la fine del progetto stesso).

5 consigli pratici da seguire prima di inviare un progetto

Accade spesso, quando si partecipa ad un bando, di cadere su una buccia di banana e fare errori dettati da semplici sviste.

Alcuni controlli importanti possono essere facilmente trascurati quando si cercano informazioni dai partner, si calcolano i budget e si completano i pacchetti di lavoro.

CINEA ha quindi messo a punto 5 consigli pratici per non incorrere in errori quando si partecipa a un bando LIFE.

1. Quando hai intenzione di presentare la tua proposta?

Ricorda: la scadenza del bando è invariabile! Non inviare la proposta progettuale all'ultimo minuto. Fallo almeno due giorni prima della scadenza, in questo modo avrai ancora la possibilità di correggere eventuali errori.

2. La tua proposta è completa?

È necessario completare tutte le sezioni del modulo di domanda: quindi i moduli amministrativi e il bilancio sintetico), la descrizione tecnica del progetto e gli indicatori di performance.

Ci sono anche allegati obbligatori, come la tabella dettagliata del budget e le informazioni sui partecipanti. Ad esempio, per un topic della call da 95 milioni per la Clean Energy Transition è necessario includere anche una tabella degli investimenti. 

Ricorda: l'assenza anche di una sola sezione renderà la tua proposta inammissibile.

3. Hai trovato il giusto numero di partner?

Devi includere almeno tre candidati provenienti da tre diversi paesi ammissibili. Ma ci sono eccezioni per fare domanda con un singolo richiedente di un paese ammissibile per alcuni temi (BUILDSKILLS, PDA, HOMERENO). Quindi, è sempre bene controllare sempre attentamente il documento del bando.

4. Quante pagine ha la tua proposta progettuale?

Controlla il limite di pagine per la tua proposta e presta attenzione: è necessario conservare tutte le istruzioni nel modello. La rimozione delle istruzioni, infatti, può comportare l'inammissibilità della proposta. Ricorda: se superi il limite di pagine, eventuali pagine extra verranno ignorate.

5. La tua proposta è leggibile, accessibile e stampabile?

Le proposte devono essere redatte in carattere ARIAL e la dimensione minima consentita è di 9 punti. Leggi la guida sull'uso di caratteri, margini e altra formattazione della pagina inclusa a pagina 2 del modello di proposta.

Per leggere il contenuto prego
o