Legge Bilancio 2018 - Fondo imprese Sud e credito imposta Mezzogiorno

 

Produzione industrialeAggiornato il 2 gennaio 2018. Insieme al rifinanziamento del credito d'imposta per il Mezzogiorno, la legge di Bilancio 2018 prevede un Fondo per investimenti nel capitale delle imprese del Sud.

MISE - novita' su Credito imposta investimenti Mezzogiorno

La legge di Bilancio 2018 - pubblicata sulla Gazzetta ufficiale del 29 dicembre 2017 - prevede una serie di interventi a sostegno delle aziende del Mezzogiorno, tra cui il Fondo imprese Sud e il rifinanziamento del credito d'imposta istituito dalla legge di stabilità 2016.

Decreto Mezzogiorno - nuovo credito d'imposta per investimenti al Sud 

Fondo imprese Sud

La legge di Bilancio 2018 istituisce il Fondo imprese Sud per sostenere la crescita delle PMI in Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia.

Lo strumento, con una dotazione di 150 milioni di euro, è finanziato a valere sulle risorse del Fondo sviluppo e coesione 2014-2020 ed ha una durata di 12 anni. Scopo del Fondo imprese Sud è creare una leva finanziaria almeno pari alle risorse impegnate dal Fondo stesso.

La gestione dello strumento è affidata all’Agenzia nazionale per l'attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa Spa - Invitalia, che può avvalersi anche della Banca del Mezzogiorno sulla quale l’Agenzia detiene una partecipazione pari al 100%. Per la gestione del Fondo, Invitalia stipulerà un'apposita convenzione con la Presidenza del Consiglio dei Ministri. 

Il Fondo, che può avvalersi dell’apporto di capitale di investitori istituzionali individuati da Invitalia, opera investendo nel capitale delle imprese, unitamente e contestualmente a investitori privati indipendenti. L'investimento nel capitale di ciascuna imprese target è finanziato, per almeno il 50%, da risorse apportate dagli investitori privati. Il Fondo e gli investitori coinvestono nel capitale delle imprese alle medesime condizioni.

Sono previste procedure di valutazione aperte e trasparenti per la selezione delle imprese oggetto degli investimenti, ed è ammessa anche la possibilità di investimento in fondi comuni di investimento aventi forma chiusa, che realizzano investimenti nelle imprese territorialmente interessate. In questo caso, l’investimento del Fondo non potrà superare il 30% della consistenza complessiva dei predetti fondi.

Credito d'imposta per il Sud

La manovra 2018 rifinanzia inoltre il credito d'imposta per gli investimenti in beni strumentali nuovi destinati a strutture produttive ubicate al Sud - istituito dalla legge di stabilità 2016 - con 200 milioni di euro per il 2018 e con 100 milioni di euro per il 2019.

L'obiettivo è dare continuità ad una misura che promuove la crescita delle aziende del Mezzogiorno, con ricadute positive anche a livello occupazionale.

L'incentivo - potenziato dal decreto Mezzogiorno n. 243-2016, convertito nella legge n. 18 del 2017 - è riconosciuto ai titolari di reddito d’impresa, indipendentemente dalla natura giuridica, per i nuovi investimenti destinati a strutture produttive situate in determinate aree delle regioni Calabria, Campania, Puglia, Sicilia, Basilicata, Sardegna, Abruzzo e Molise.

> Legge n. 205 del 27 dicembre 2017 - Bilancio di previsione dello Stato per l'anno finanziario 2018 e bilancio pluriennale per il triennio 2018-2020

Photo credit: Foter.com 

Per leggere il contenuto prego
o