Lombardia - guida ai finanziamenti per imprese

 

Agevolazioni LombardiaGuida alle principali opportunità di agevolazione per le imprese offerte da Regione Lombardia e Finlombarda Spa.

Whirlpool - nuova sede in Lombardia

POR FESR Lombardia - contributi per turismo e attrattivita'

La Regione, insieme a Finlombarda Spa, ha realizzato una 'Guida alle opportunità di agevolazione per le imprese', documento che riunisce le principali informazioni riguardanti prodotti e servizi offerti alle imprese che operano o intendono operare in Lombardia.

Le agevolazioni sono raggruppate in cinque categorie:

  1. capitale circolante,
  2. avvio d'impresa,
  3. investimenti per sviluppo aziendale,
  4. investimenti in ricerca, sviluppo e innovazione,
  5. turismo, agricoltura, cooperazione, artigianato, spettacolo

cui si aggiungono i servizi alle imprese.

Capitale circolante

Rientrano nella sezione capitale circolante tre interventi:

  • Credito Adesso,
  • Credito InCassa,
  • Credito in cassa B2B - sottomisura B.

Credito Adesso è rivolto a imprese con meno di 3mila dipendenti, con sede operativa in Lombardia, attive da almeno 24 mesi e appartenenti ai settori manifatturiero, servizi alle imprese, costruzioni, commercio all’ingrosso e turismo (alloggio). L’intervento finanziario è composto da un co-finanziamento di Finlombarda e di una banca convenzionata, insieme ad un contributo che abbatte gli interessi sul finanziamento.

Credito InCassa, invece, è rivolto a tutte le imprese con sede operativa in Lombardia che abbiano crediti scaduti verso Enti locali lombardi (Comuni, Unioni di Comuni e Province della Lombardia). L’intervento consiste in un'operazione di cessione del credito pro soluto e a titolo definitivo a favore degli intermediari finanziari convenzionati, agevolata da un contributo della Regione e da una garanzia gratuita di Finlombarda.

Credito InCassa B2B – sottomisura B è rivolto alle grandi imprese (con più di 250 dipendenti) con sede legale o operativa in Lombardia, che intendono smobilizzare i propri crediti commerciali vantati nei confronti di altre imprese. L’intervento consiste in un'operazione di cessione del credito pro soluto e a titolo definitivo a favore degli intermediari finanziari convenzionati, agevolata da un contributo della Regione per l’abbattimento dei costi connessi alla cessione di crediti.

Avvio d'impresa

Per l'avvio d'impresa, nella guida viene segnalata la Linea d'azione 'Intraprendo', cofinanziata dal POR FESR 2014-2020, e attualmente chiusa.

I beneficiari dell'intervento sono aspiranti imprenditori, PMI e i liberi professionisti attivi da meno di 24 mesi; l'agevolazione consiste in uno strumento combinato composto da un contributo a fondo perduto ed un finanziamento a tasso agevolato.

Investimenti per sviluppo aziendale

Le agevolazioni segnalate a favore dello sviluppo aziendale sono tre:

  • Progetto Minibond,
  • Fondo di rotazione per l'imprenditorialità (FRIM),
  • agevolazioni per l'acquisto di macchinari.

Il Progetto Minibond è un’iniziativa volta a favorire l’emissione e il collocamento di obbligazioni di importo tra 1 e 20 milioni di euro. Si rivolge a imprese lombarde costituite in forma di società di capitali. L’intervento finanziario consiste nella sottoscrizione, da parte di Finlombarda Spa, di una quota massima pari al 40% di un prestito obbligazionario, cui si aggiunge un voucher a fondo perduto per l'abbattimento dei costi di emissione dell’obbligazione.

Il Fondo di rotazione per l'imprenditorialità (FRIM) si rivolge alle PMI con sede operativa in Lombardia dei settori manifatturiero, costruzioni e servizi alle imprese ed è articolato in 3 Linee:

  • Linea 1 “Sviluppo Aziendale”
  • Linea 4 “Crescita Dimensionale”
  • Linea 5 “Trasferimento della Proprietà di Impresa”.

L’intervento finanziario consiste in un co-finanziamento (anche leasing per la Linea 1) della Regione e un intermediario convenzionato.

Le agevolazioni per l’acquisto di macchinari sono rivolte alle PMI lombarde che operano nei settori dell’estrazione di minerali, manifatturiero, produzione e distribuzione di energia elettrica, costruzioni, commercio, alberghi e ristoranti. L’agevolazione consiste in un contributo in conto interessi.

Investimenti in ricerca, sviluppo e innovazione

Per sostenere le attività di ricerca, sviluppo e innovazione la Regione ha previsto nell'ambito del POR FESR 2014-2020 due interventi:

  • Linea Innovazione,
  • Linea ricerca e sviluppo per le PMI (FRIM FESR 2020), al momento non attiva.

La Linea Innovazione si rivolge a imprese con meno di 3mila dipendenti, iscritte al Registro delle Imprese da almeno 24 mesi e che hanno o intendono avviare una sede operativa in Lombardia. L’intervento finanziario è composto da un co-finanziamento di Finlombarda e di una banca convenzionata, insieme ad un contributo che abbatte gli interessi sul finanziamento.

La Linea ricerca e sviluppo per le PMI (FRIM FESR 2020), invece, è rivolta alle PMI lombarde appartenenti ai settori manifatturiero, costruzioni e servizi alle imprese. L’iniziativa prevede un finanziamento agevolato; a seguito di istruttoria finanziaria, sulla base della classe di rischio assegnata in base al “credit scoring”, possono essere richieste garanzie sul finanziamento di importo pari al finanziamento stesso, nella forma di fideiussione bancaria.

Investimenti per turismo, agricoltura, cooperazione, artigianato, spettacolo

Nella sezione della guida dedicata a turismo, agricoltura, cooperazione, artigianato, spettacolo sono presenti diverse opportunità per le imprese, tra cui Lombardia concreta, iniziativa rivolta alle PMI del settore turismo e alle micro e piccole imprese del settore commercio. L’intervento consiste in un contributo in conto interessi; i beneficiari possono anche accedere, tramite i Confidi convenzionati, a garanzie agevolate.

Le imprese agricole lombarde, invece, possono accedere al credito di funzionamento, che permette di ottenere un contributo in conto interessi su finanziamenti concessi dalle banche convenzionate.

Le imprese artigiane, invece, possono contare sul Fondo per l'artigianato a valere sulla legge regionale n. 1-2007. Lo strumento si articola in due misure, Misura A - Microcredito e Misura B - Investimenti, che prevedono rispettivamente l'erogazione di un contributo a copertura dei costi delle garanzie concesse dai Confidi su piccoli finanziamenti e di un contributo in conto interessi su operazioni di finanziamento o leasing con intermediari convenzionati.

La Regione dispone anche di un Fondo di garanzia rivolto alle imprese che operano nel settore dello spettacolo e che necessitano di garanzie per un migliore accesso al credito bancario. L’intervento consiste in una garanzia che copre fino all’80% del credito concesso ed erogato da istituti di credito convenzionati.

Guida alle opportunità di agevolazione per le imprese

Photo credit: Public Domain Photos via Foter.com / CC BY

Per leggere il contenuto prego
o