Internazionalizzazione - Fondo 394-81, finanziamenti per fiere e mostre

 

Le PMI italiane possono richiedere, a valere sul Fondo 394-81, finanziamenti per partecipare a fiere e mostre

fiere

Fondo rotativo 394-81, finanziamenti per inserimento su mercati extra Ue

Fondo Rotativo 394-81 – Circolari su finanziamenti agevolati per internazionalizzazione

Il Fondo rotativo 394-81 prevede una linea di intervento anche per la promozione all'estero attraverso la partecipazione a fiere e mostre sui mercati extra Ue.

Interventi ammissibili e intensità del finanziamento

Il finanziamento può essere richiesto da tutte le PMI aventi sede legale in Italia, in forma singola o aggregata, e copre fino al 100% dei costi per l'area espositiva, delle spese logistiche e promozionali e di quelle relative a consulenze connesse alla partecipazione alla fiera/mostra.

L’importo massimo finanziabile ammonta a 100mila euro per ciascuna PMI, comunque entro il limite di esposizione verso il Fondo 394 (35% dei ricavi medi dell'ultimo triennio) e il tetto massimo del 10% del fatturato dell'ultimo esercizio.

Tasso di interesse e garanzie

Il tasso di interesse è fisso per tutta la durata del finanziamento ed è pari al 10% del tasso di riferimento di cui alla normativa comunitaria (con il limite a zero).

Le erogazioni del finanziamento sono subordinate alla presentazione delle garanzie deliberate dal Comitato Agevolazioni esclusivamente per la quota eccedente il Margine Operativo Lordo (MOL) dell'ultimo esercizio.

Tali garanzie possono darsi in forma di fideiussione bancaria o assicurativa, conformi agli schemi pubblicati sul sito internet di SIMEST, fideiussione di Confidi e intermediari finanziari appositamente convenzionati con SIMEST, cash collateral costituito in pegno o eventuali altre garanzie e controgaranzie previa delibera del Comitato.

Procedure

Ciascuna azienda può presentare più domande di finanziamento (sempre prima della data prevista per l’inizio dell'evento), purché ogni singola istanza riguardi una o più fiere/mostre da realizzarsi al massimo in tre Paesi di destinazione.

Al termine dell'istruttoria, la richiesta di finanziamento è sottoposta, sulla base di un criterio cronologico, al Comitato Agevolazioni, che delibera in merito alla concessione del finanziamento e alle relative garanzie.

La prima erogazione, per un importo fino a un massimo del 70% del finanziamento concesso, deve essere richiesta entro 3 mesi dalla stipula del contratto; l'importo a saldo è erogato, previa consegna a SIMEST delle garanzie previste, a condizione che le spese sostenute superino l'importo già erogato.

> Circolare n. 7 del 18 ottobre 2016

Photo credit: uritours via Foter.com / CC BY-SA

Per leggere il contenuto prego
o