Internazionalizzazione - Fondo 394-81, finanziamenti per assistenza tecnica

 

Il Fondo 394-81 finanzia programmi di assistenza tecnica collegati ad investimenti italiani in Paesi extra Ue.

Finanziamenti per assistenza tecnica connessa a investimenti esteri - Photo credit: pennstatenews via Foter.com / CC BY-NC-ND

Fondo rotativo 394-81 - sostegno a studi fattibilita' su investimenti esteri

Fondo rotativo 394-81, finanziamenti per inserimento su mercati extra Ue

Il Fondo 394/81 per i finanziamenti all'internazionalizzazione, gestito da SIMEST e recentemente riformato con decreto del MISE del 7 settembre 2016, prevede una misura di sostegno alla formazione del personale per programmi di assistenza tecnica collegati ad investimenti in Paesi extra Ue.

Interventi ammissibili e intensità del finanziamento

I finanziamenti coprono fino al 100% delle spese per iniziative di formazione e addestramento del personale in loco nell’ambito di programmi di assistenza tecnica connessi a investimenti da parte di imprese italiane in un qualsiasi Paese extra Ue avviati al massimo sei mesi prima della data di presentazione della domanda a SIMEST. Vi rientrano quindi le retribuzioni al personale interno e al personale esterno (quest'ultimo eventualmente incaricato di fornire consulenze specialistiche), compresi i costi di viaggi e soggiorni, purché si tratti di spese effettuate nel periodo compreso tra la domanda di finanziamento a SIMEST e i 12 mesi successivi alla data di stipula del relativo contratto di finanziamento.

Lo strumento è aperto alle imprese italiane con sede legale in Italia, in forma singola o aggregata, ad eccezione di quelle operanti nei settori di attività esclusi ai sensi della normativa Ue per gli aiuti de minimis, e può essere concesso per un importo non superiore a 300mila euro.

L'importo non può in alcun caso superare il limite di esposizione del 35% dei ricavi medi dell'ultimo triennio, né il limite del 12,5% dei ricavi medi degli ultimi tre esercizi finanziari.

Fondo Rotativo 394-81 – Circolari su finanziamenti agevolati per internazionalizzazione

Tasso di interesse e garanzie

Il tasso di interesse è pari al 10% del tasso di riferimento della normativa Ue e rimane fisso per tutto il periodo del finanziamento.

L'erogazione del beneficio è subordinata alla presentazione di garanzie, tra quelle ammesse dal Comitato Agevolazioni, quali:

  • fideiussione bancaria e assicurativa (conformi allo schema pubblicato sul sito internet di SIMEST),
  • fideiussione di Confidi o di altri intermediari finanziari appositamente convenzionati con SIMEST,
  • cash collateral costituito in pegno,
  • eventuali altre garanzie e controgaranzie previa via libera del Comitato.

Le garanzie delle PMI e delle Midcap devono coprire almeno il 20% del finanziamento. Per entrambe le tipologie di aziende l’importo garantito potrà variare tra il 20% e il 100% del finanziamento a valere sul Fondo.

La durata complessiva del beneficio è di 4 anni e 6 mesi, di cui 18 mesi di preammortamento e 3 anni di rimborso. Entrambi i periodi (preammortamento e rimborso) possono essere ridotti su esplicita richiesta dell'impresa.

Fondo Rotativo 394-81 – riforma finanziamenti per internazionalizzazione 

Procedure

Le singole imprese possono presentare più domande di finanziamento, ma ogni domanda deve riguardare un programma di assistenza tecnica da realizzare in un unico Paese extra Ue.

Il modulo di domanda può essere compilato e scaricato sul Portale SIMEST e poi inviato attraverso il sito web, tramite PEC o con metodi tradizionali per la spedizione del modulo cartaceo.

Entro 60 giorni dalla presentazione della domanda il Comitato Agevolazioni delibera in merito alla concessione del finanziamento e alle relative garanzie.

La prima erogazione, da richiedere entro 3 mesi dalla stipula del contratto di finanziamento, può variare tra il 50% e il 70% dell'intero importo. Entro 18 mesi dalla stipula è possibile richiedere il saldo, che viene erogato previa presentazione di garanzie e idonea documentazione di spesa.

Circolare n. 5 del 18 ottobre 2016

Photo credit: pennstatenews via Foter.com / CC BY-NC-ND

Per leggere il contenuto prego
o