Legge Stabilita' 2017 - Fondo famiglie, bonus nascita e voucher asilo nido

 

Le misure della legge di bilancio per sostenere le famiglie, dal premio alla nascita al voucher per gli asili nido

famiglia

Conciliazione - voucher infanzia per imprenditrici e lavoratrici autonome

> Fondo Garanzia PMI - imprenditoria femminile, accesso anche per professioniste 

Le legge di bilancio 2017 prevede un pacchetto di interventi a sostegno delle famiglie, destinato a sostenere la natalità e la conciliazione con i tempi del lavoro.

Fondo sostegno natalità

La manovra ripristina il fondo rotativo istituito dal decreto legge n. 185-2008 per garantire l’accesso al credito delle famiglie con un nuovo figlio attraverso il rilascio di garanzie dirette, anche fidejussorie, alle banche e agli intermediari finanziari (Fondo di credito per i nuovi nati), a decorrere dal 1° gennaio 2017.

Lo strumento, che prenderà il nome di Fondo di sostegno alla natalità, avrà una dotazione pari a:

  • 14 milioni di euro per l’anno 2017,
  • 24 milioni di euro per l’anno 2018,
  • 23 milioni di euro per l’anno 2019,
  • 13 milioni di euro per l’anno 2020,
  • 6 milioni di euro annui a decorrere dall’anno 2021.

Con un decreto ministeriale saranno stabiliti i criteri di organizzazione e funzionamento del Fondo e le modalità di rilascio e di operatività delle garanzie.

Premio alla nascita e congedo obbligatorio per il padre lavoratore

Per sostenere le famiglie in caso di nuove nascite e di adozioni, la manovra prevede inoltre l’erogazione di un premio, senza soglie di reddito, al compimento del settimo mese di gravidanza o all’atto di adozione. La corresponsione del premio è gestita dall’INPS, su domanda della futura madre.

La legge di bilancio, inoltre, proroga per l'anno 2017 il congedo obbligatorio per il padre lavoratore dipendente, da fruire entro i cinque mesi dalla nascita del figlio. La durata del congedo è aumentata a due giorni, che possono essere goduti anche in via non continuativa.

Alla copertura delle due misure, premio alla nascita e congedo obbligatorio per il padre, per un totale di 20 milioni di euro per l’anno 2017, si provvede mediante corrispondente riduzione del Fondo sociale per occupazione e formazione.

Buono nido e rifinanziamento voucher asili nido

A partire dal 2017, viene istituito un buono per l’iscrizione in asili nido pubblici o privati, o per l’introduzione di forme di supporto presso la propria abitazione in favore dei bambini al di sotto dei tre anni affetti da gravi patologie croniche, di 1.000 euro annui per i nuovi nati dal 2016, previa presentazione di idonea documentazione attestante l’iscrizione, e il pagamento della retta a strutture pubbliche o private.

Viene disposta, inoltre, la proroga per il 2017 e 2018 della facoltà riconosciuta alla madre lavoratrice, anche autonoma, di richiedere un contributo economico (voucher asili nido o baby-sitting) in sostituzione, anche parziale, del congedo parentale.

Risorse ai centri antiviolenza

Per sostenere le attività di assistenza e sostegno alle donne vittime di violenza e ai loro figli, la legge di bilancio destina a favore del piano antiviolenza, dei servizi territoriali, dei centri antiviolenza e dei servizi di assistenza alle donne vittime di violenza, 5 milioni di euro per ciascun anno del triennio 2017-2019 del Fondo per le politiche relative ai diritti e alle pari opportunità.

> Legge di bilancio 2017 - Quadro di sintesi degli interventi

Photo credit: katgrigg via Foter.com / CC BY

Per leggere il contenuto prego
o