Politica Coesione – il ruolo delle partecipate pubbliche locali

 

Al 30 aprile le partecipate pubbliche locali risultavano soggetti attuatori di oltre 56mila progetti, per una spesa pubblica totale di 10,6 miliardi di euro

Euro

Riforma PA - testo unico partecipate, dubbi su ruolo Corte dei Conti

Fondo Sviluppo e Coesione – De Vincenti, utilizzo in sinergia con fondi Ue

Il numero di progetti monitorati sul portale OpenCoesione al 30 aprile 2016 ha superato quota 960 mila, per un valore di 102,1 miliardi di euro tra fondi strutturali 2007-2013 (FESR e FSE) con relativo cofinanziamento nazionale, Fondo nazionale per lo Sviluppo e la Coesione (FSC) e Piano d’Azione per la Coesione (PAC).

A quota 54,1 miliardi di euro, invece, i pagamenti effettuati, in aumento di circa 1 miliardo di euro rispetto al bimestre precedente. La quota di finanziamenti relativi a progetti conclusi e liquidati si è fermata però al 32%, mentre il 45% delle risorse risultava associato a progetti in corso e i fondi rimanenti facevano riferimento a progetti per cui non risultavano pagamenti.

Insieme all'aggiornamento dei dati, sul portale è stato pubblicato un approfondimento dedicato ai soggetti coinvolti nell'attuazione della Politica di Coesione, quindi amministrazioni pubbliche responsabili della programmazione e del finanziamento dei progetti e soggetti pubblici e privati attuatori degli interventi e titolari dell'impiego dei contributi finanziari.

Al 30 aprile 2016, si legge nel rapporto, i progetti attuati da privati rappresentavano circa il 40% del costo pubblico monitorato, mentre per il restante 60% riguardavano iniziative realizzate da soggetti pubblici. Un ruolo rilevante in questo quadro è stato riconosciuto alle partecipate pubbliche locali, quindi enti pubblici istituiti, vigilati e finanziati da Comuni, Province e Regioni, società di cui una PA locale detiene direttamente quote di partecipazione ed enti di diritto privato controllati da un'amministrazione pubblica locale.

Incentivi - Guida ai fondi Ue per il turismo 2016

La spesa a favore delle partecipate locali

L'analisi si basa anche sui dati forniti dal portale OpenPartecipate nell’ambito dei Conti Pubblici Territoriali (CPT), in base ai quali circa il 15% delle oltre 5mila società censite risultano coinvolte uno o più progetti finanziati dalla Politica di Coesione in base ai dati al 30 aprile 2016.

Nel dettaglio, sono 921 le partecipate locali in veste di soggetti attuatori di 56.418 mila progetti, per una spesa pubblica totale di circa 10,6 miliardi di euro e pagamenti pari a oltre 5,3 miliardi. La parte del leone la fanno le società e le fondazioni partecipate, che rappresentano circa il 70% delle imprese pubbliche locali (IPL) e assorbono il 74% della spesa pubblica riferita a progetti attuati da IPL nel periodo 2007-2013.

Rispetto all'analisi della spesa pubblica complessiva del ciclo 2007-2013, quella riferita alle imprese pubbliche locali risulta meno sbilanciata tra Centro-Nord e Mezzogiorno, con il Sud che assorbe nel primo caso l'80% dei finanziamenti attribuibili territorialmente (quindi al netto di progetti nazionali, esteri o interregionali) e si ferma a circa il 60% nel secondo. In generale, però, bisogna considerare che la spesa delle partecipate nel Mezzogiorno si ferma a circa 10 miliardi, contro i 50 miliardi del Centro-Nord.

Quanto ai settori, a prevalere sono sostegno alle imprese e tutela ambientale: oltre il 30% della spesa pubblica riferita alle imprese pubbliche locali nelle Politiche di coesione riguarda infatti progetti di ricerca, innovazione e per la competitività e circa il 15% il tema dell’ambiente.

Pillola n. 30 - Le partecipate pubbliche locali nell'attuazione delle politiche di coesione al 30 aprile 2016

Per leggere il contenuto prego
o