Infrastrutture - GIF, partenariato globale per progetti complessi

 

La Global Infrastructure Facility promuove la realizzazione di progetti infrastrutturali attraverso partenariati pubblico-privato internazionali
Infrastructure - Photo credit: waferboard via Foter.com / CC BY

Connecting Europe Facility – risultati bandi Trasporti 2015
BERS: Croazia, studi di fattibilita' nel settore idrico

La Global Infrastructure Facility: missione e obiettivi

Facilitare la creazione e la gestione di partenariati pubblico-privato nell'ambito di progetti infrastrutturali complessi per consentire la mobilitazione del capitale del settore privato e degli investitori istituzionali. E' questo lo scopo primario con cui è stata creata la Global Infrastructure Facility (GIF).

Nata ad aprile 2015, la Global Infrastructure Facility è una partnership tra governi, banche multilaterali di sviluppo, investitori del settore privato e finanziatori, finalizzata alla preparazione, alla strutturazione e alla realizzazione di progetti complessi che nessuna istituzione potrebbe gestire autonomamente.

Il sostegno ai progetti fornito dalla GIF si basa su partner tecnici e partner consulenti che assicurano che i progetti infrastrutturali siano ben strutturati e bancabili e vengano messi sul mercato in modo sostenibile ed efficace. Questo approccio ha ottenuto il sostegno di investitori privati, donors e governi dei mercati emergenti e in via di sviluppo.

Iran - missione italiana su infrastrutture, energia e agroalimentare

La struttura del partenariato

I partner della GIF possono appartenere a una o più categorie:

  • partner finanziatori, che forniscono contributi finanziari al partenariato,
  • partner tecnici: sono le banche multilaterali di sviluppo che conducono attività di supporto al progetto e mettono a disposizione la loro esperienza nelle attività di sostegno agli investimenti in infrastrutture,
  • partner consulenti: investitori privati o enti privati di finanziamento alle infrastrutture.

Un Consiglio direttivo sovrintende al partenariato della GIF, supervisionando la programmazione strategica, la gestione dei fondi e lo sviluppo di politiche e procedure operative.

Un Consiglio consultivo, composto da tutti i partner della GIF e co-presieduto dal direttore generale e dal direttore finanziario del Gruppo Banca Mondiale insieme a un partner di consulenza, fornisce una sede di discussione sui più recenti sviluppi nel campo dei finanziamenti in infrastrutture, per condividere conoscenze ed esperienze, e mettere a punto la progettazione degli interventi. La GIF è amministrata da una Unità di gestione, che ha sede presso il Gruppo Banca Mondiale.

L'Unità di Gestione della GIF è responsabile di:

  • sviluppare la struttura,
  • guidare il processo di consultazione e di capitalizzazione,
  • gestire e allocare le risorse della GIF,
  • assicurare la qualità della progettazione della GIF,
  • fornire il supporto di coordinamento man mano che i progetti avanzano, in particolare per quanto riguarda le funzioni raccordo con partner tecnici e consulenti.

Connecting Europe Facility - Tlc, anticipazioni bandi 2016

Attività principali

Come detto, la GIF supporta i governi nel realizzare progetti infrastrutturali. Il sostegno ai progetti può riguardare le attività di progettazione, preparazione, strutturazione e implementazione delle operazioni, che includono anche la consulenza ai governi, in base alle necessità delle diverse fasi progettuali:

  • definizione del programma/progetto e creazione di un ambiente favorevole. Questa fase include il lavoro preliminare per decidere le priorità degli investimenti e testare il concept del progetto attraverso un'analisi di pre-fattibilità;
  • preparazione del progetto e valutazione della fattibilità degli investimenti. La fase prevede il sostegno all'intera gamma di attività di preparazione e valutazione del progetto necessarie a giungere al punto in cui il governo sia in grado di prendere una decisione informata sul procedere o meno con l'operazione;
  • post-operazione/finanziamento: sostegno continuo al governo cliente man mano che il progetto avanza dal piano commerciale a quello finanziario.

In futuro la Global Infratructure Facility intende integrare le proprie attività introducendo una "finestra di finanziamento flessibile", con risorse disponibili da iniettare nella struttura finanziaria del progetto. Si prevede che questa finestra di finanziamento - attualmente in fase di progettazione in stretta consultazione con i partner della GIF - sia utilizzata in modo flessibile, per l'appunto, alternativamente:

  • come misura di garanzia alle forme di sostegno al credito,
  • per farsi carico delle prime perdite,
  • per sostenere strumenti finanziari che altrimenti non sarebbero disponibili,
  • in risposta a esigenze specifiche del progetto.

In tale contesto, c'è da aspettarsi la richiesta ai partner della GIF di una nuova iniezione di finanziamenti per la capitalizzazione iniziale di questa finestra.

IDB - consulenza e assistenza tecnica in Brasile e Giamaica

Progetti nei Paesi emergenti e in via di sviluppo

La GIF lavora con i governi dei mercati emergenti e in via di sviluppo per sostenere progetti o programmi infrastrutturali strutturati in modo tale da attirare capitali privati notevoli. I progetti supportati dalla GIF possono essere attuati da entità gestite privatamente (come nella modalità del PPP) o da enti del settore pubblico che operano su base commerciale. 

La GIF sostiene progetti in differenti settori e sotto-settori:

  • Energia: produzione, trasmissione e distribuzione di energia elettrica; trasporto e distribuzione di gas naturale;
  • Acqua e servizi igienici: approvvigionamento idrico; gestione di acque reflue e fognarie; irrigazione e drenaggio; gestione dei rifiuti solidi;
  • Trasporti: aeroporti; porti; linee ferroviarie; trasporto di massa; autostrade;
  • Telecomunicazioni: telefonia fissa; cablatura sottomarina.

Ambiente - la guida BEI ai finanziamenti delle imprese green

All'interno di questi settori ammissibili, la GIF si concentra su progetti allineati a due aree tematiche di interesse:

  • progetti smart dal punto di vista climatico, che siano a basso livello di emissioni di CO2, che incoraggino l'efficienza energetica nella fornitura di servizi infrastrutturali o rafforzino la resilienza climatica,
  • progetti che facilitino e migliorino l'interconnettività e il commercio, che permettano di includere reti ferroviarie per il trasporto di merci, porti marittimi e interporti, aeroporti e strade a pedaggio.

> Global Infrastructure Facility

Per leggere il contenuto prego
o