Programma LIFE - i migliori progetti finanziati dal bando 2014

 

La Commissione Ue segnala i 17 migliori progetti finanziati dal bando LIFE 2014 per la tutela del clima e dell'ambiente

LIFE

LIFE 2014-2020

Il programma europeo LIFE 2014-2020, con un budget di oltre 3,4 miliardi di euro, supporta progetti per la sostenibilità ambientale.

LIFE 2014-2020 è articolato in due sotto-programmi (Ambiente e Azione per il clima) e finanzia interventi in 6 settori:

Ambiente

  • Ambiente ed uso efficiente delle risorse;
  • Natura e biodiversità;
  • Governance e informazione ambientale.

Azione per il clima

  • Mitigazione dei cambiamenti climatici;
  • Adattamento ai cambiamenti climatici;
  • Governance e informazione in materia climatica.

Nell’ambito del bando LIFE 2014 la Commissione Ue ha selezionato 26 progetti per il sottoprogramma Azione per il clima e 96 per il sottoprogramma Ambiente.

LIFE Best awards

Nel corso della EU Green Week 2015 (3-5 giugno 2015) la Dg Ambiente ha presentato 17 progetti finanziati dal bando 2014 del programma, nell'ambito dei LIFE Best awards, che si sono distinti per l’impatto nell’implementare la politica Ue per la natura e la biodiversità.

I progetti sono stati suddivisi in due categorie:

Best of the best projects

  1. BSPB LIFE+ SAVE THE RAPTORS - Conservation of imperial eagle and saker falcon in key Natura 2000 sites in Bulgaria (Bulgaria; contributo Ue: un milione e 534mila euro);
  2. CONVIPURSRAK - Conservation of Hungarian meadow viper, Vipera ursinii rakosiensis, in the Carpathian-basin (Ungheria; contributo Ue: un milione e 670mila euro);
  3. Estuarios del Pais Vasco - Restoration of habitats of Community interest in the Basque Country’s estuaries (Spagna; contributo Ue: 926mila euro);
  4. URSUSLIFE - Best practices and demonstrative actions for conservation of Ursus arctos species in Eastern Carpathians (Romania; contributo Ue: 386mila euro)
  5. Thalassa - Thalassa Campaign: Learn, Act, Protect/Awareness, Educational and Participation Campaign for Marine Mammals in Greece (Grecia; contributo Ue: 667mila euro).

Best projects

  1. ReHa Federseemoor - Restoration of habitats in the Federsee bog, ReHa Federseemoor (Germania; contributo Ue: 652mila euro);
  2. JUNICOAST - Actions for the conservation of coastal dunes with Juniperus spp. In Crete and the South Aegean (Grecia; contributo Ue: un milione e 126mila euro);
  3. BulPlantNet - A Pilot Network of Small Protected Sites for Plant Species in Bulgaria Using the Plant Micro-reserve Model (Bulgaria; contributo Ue: 228mila euro);
  4. TOTAL COVER HELNÆS - Restoring semi-natural habitat types to a total cover of site (Danimarca; contributo Ue: un milione e 265mila euro);
  5. Riparia-Ter - Recovery of riparian habitats of the Ter river (Spagna; contributo Ue: 465mila euro);
  6. Raised Bogs - Restoration of Raised Bog Habitats in the Especially Protected Nature Areas of Latvia (Lettonia; contributo Ue: 545mila euro);
  7. CAPR - Conservation of Aquila pomarina in Romania (Romania; contributo Ue: un milione e 413mila euro);
  8. SloWolf - Conservation and surveillance of conservation status of wolf (Canis lupus) population in Slovenia (Slovenia; 722mila euro)
  9. MIRDINEC - Management of the invasive Raccoon Dog (Nyctereutes procyonoides) in the north-European countries (Svezia; contributo Ue: 2 milioni e 659mila euro);
  10. AlterIAS - Alternatives to Invasive Alien Species (Belgio; contributo Ue: 501mila euro);
  11. INFOMS - Unified information and communication system for nature conservation in NUTS II Moravia-Silesia (Repubblica ceca; contributo Ue: 357mila euro);
  12. Saimaan lohikalojen - Promoting sustainable salmon fishing practices on Lake Saimaa (Finlandia; contributo Ue: 181mila euro);

Esempi di progetti vincenti

I progetti riguardano diverse aree di intervento, dalla protezione di alcune specie animali alla tutela di determinati ecosistemi.

Il progetto rumeno URSUSLIFE, ad esempio, protegge gli esemplari di orso bruno dei Carpazi presenti nei siti Natura 2000 collocati in tre diverse contee del Paese. Grazie all’iniziativa sono state identificate le zone con più esemplari e sono stati installati 124 sistemi di sicurezza per ridurre le morti degli orsi provocate da trappole o da incidenti.

Protagonisti del progetto Thalassa, invece, sono i mammiferi marini. Attraverso campagne di sensibilizzazione e incontri nelle scuole i cittadini greci hanno avuto la possibilità di conoscere più da vicino i mammiferi marini a rischio estinzione e la loro importanza per la tutela degli ecosistemi acquatici.

Con il progetto belga AlterIAS, infine, è stato realizzato un codice di condotta per incentivare la coltivazione di piante ornamentali autoctone negli spazi pubblici, con l’intento di prevenire la diffusione di specie aliene dannose per l’ambiente.

Photo credit: brentdanley via Foter.com / CC BY-NC-SA

Per leggere il contenuto prego
o