Professionisti - tessera europea da gennaio 2016

 

Il 18 gennaio 2016 entra in vigore la tessera professionale europea

Professionisti

Tessera professionale europea

La tessera professionale europea è prevista dalla direttiva 2013/55/UE sul riconoscimento delle qualifiche professionali, che modifica la precedente direttiva 2005/36/CE e il regolamento n. 1024-2012 relativo alla cooperazione amministrativa attraverso il sistema di informazione del mercato interno (Regolamento IMI).

La tessera intende semplificare la procedura di riconoscimento da parte delle Autorità nazionali della qualifica ottenuta dal professionista nel proprio Paese, riducendo sia i tempi che gli oneri burocratici.

Non si tratterà di un documento cartaceo, ma di un certificato elettronico che testimonierà come il professionista abbia superato ogni procedura per ottenere il riconoscimento della qualifica professionale nel Paese ospitante.

Al momento la tessera interessa solo cinque professioni:

  • infermiere,
  • farmacista,
  • fisioterapista,
  • guida alpina,
  • agente immobiliare.

In futuro la Commissione Ue potrà decidere di estendere la tessera anche ad altre professioni.

Direttiva 2013/55/UE

La direttiva introduce anche altre novità:

  • un meccanismo di allerta per segnalare, attraverso il sistema IMI, i professionisti nel campo della salute e dell'istruzione dei  minori colpiti da una sanzione disciplinare o penale che abbia incidenza sull'esercizio della professione;
  • la possibilità, a determinate condizioni, di ottenere un accesso parziale alla professione;
  • la possibilità di ottenere il riconoscimento del tirocinio professionale effettuato in parte all'estero.

In Italia le disposizioni previste dalla direttiva sono state recepite con un decreto legislativo approvato, in via preliminare, dal Consiglio dei Ministri il 13 novembre 2015. Sul documento devono ora esprimersi la Conferenza Stato-Regioni e le competenti Commissioni parlamentari, prima dell'approvazione definitiva da parte dell'Esecutivo.

Link
Professionisti - Calafiori, fondi Ue e opportunita' in Lombardia

Author: Fondazione Santa Lucia - IRCCS / photo on flickr

Per leggere il contenuto prego
o