Legge Stabilita’ 2016 - fondi e interventi contro il disagio sociale

 

Nuovi strumenti per contrastare la povertà, aiutare le persone non autosufficienti e sostenere le adozioni internazionali

Legge stabilità

Il testo della legge di Stabilità approvato dalla Camera, che oggi torna in Senato per ottenere l'ok definitivo entro mercoledì, stabilisce nuovi interventi per contrastare le situazioni di disagio nel Paese.

Lotta alla povertà

Per garantire l’attuazione di un Piano nazionale per la lotta alla povertà e all’esclusione sociale, sarà istituito presso il Ministero del lavoro e delle politiche sociali il Fondo per la lotta alla povertà e all’esclusione sociale (comma 208), al quale sono assegnati 600 milioni di euro per l’anno 2016 e un miliardo di euro a decorrere dall’anno 2017.

Il Piano nazionale per la lotta alla povertà e all’esclusione sociale sarà adottato con cadenza triennale mediante decreto del Presidente del Consiglio dei ministri.

Per gli anni 2016, 2017 e 2016, inoltre, è prevista la costituzione, in via sperimentale del Fondo per il contrasto alla povertà educativa (comma 213), alimentato dai versamenti effettuati su un apposito conto corrente postale dalle fondazioni di cui al decreto legislativo n. 153-1999 per il sostegno alle iniziative contro la povertà infantile. A tali enti sarà riconosciuto un contributo sotto forma di credito d’imposta pari al 75% dei versamenti in favore del Fondo.

Il contributo sarà assegnato, fino ad esaurimento delle risorse disponibili, pari ad euro 100 milioni per ciascun anno, secondo l’ordine temporale con cui le fondazioni comunicano l’impegno a finanziare i progetti individuati.

Non autosufficienze e adozioni internazionali

Il comma 218 del maxiemendamento prevede l'istituzione, presso il Ministero del Lavoro e delle politiche sociali, di un Fondo destinato alla copertura finanziaria di interventi legislativi recanti misure per il sostegno di persone con disabilità grave, prive di sostegno familiare. Le risorse del Fondo ammonteranno a 90 milioni di euro annui a decorrere dall’anno 2016.

Presso il Ministero della salute, invece, sarà istituito il Fondo per la cura dei soggetti con disturbo dello spettro autistico, con una dotazione di 5 milioni di euro annui a decorrere dall’anno 2016 (comma 218-bis).

Lo stanziamento del Fondo per le non autosufficienze, sarà incrementato di 150 milioni di euro annui a decorrere dall’anno 2016, anche ai fini del finanziamento degli interventi a sostegno delle persone affette da sclerosi laterale amiotrofica (comma 220).

Al comma 224, invece, si prevede l'istituzione del Fondo per le adozioni internazionali con una dotazione di 15 milioni di euro annui a decorrere dal 2016.

Photo credit: Wisconsin Department of Natural Resources / Foter / CC BY-ND

Per leggere il contenuto prego
o