Lunedi' dell'innovazione: partenariati pubblico-privati in Horizon 2020

 

Lunedì dell'InnovazioneHorizon 2020 ha un forte accento sullo sviluppo di capacità industriali europee nel campo delle tecnologie abilitanti fondamentali (KET). Dopo il Lunedì dell'innovazione sulla bioeconomia, oggi approfondiamo le iniziative sui partenariati pubblico-privati (PPP) presentate a Bruxelles all'interno degli Information Day.

Le partnership pubblico-private sono state adottate il 19 novembre 2009 dalla Commissione Ue quale strumento per rispondere alla crisi economica e finanziaria attraverso forme di cooperazione tra autorità pubbliche (la Commissione) e società civile (industrie, stati membri etc) per l'attuazione di progetti europei finalizzati ad aumentare la competitività e la crescita in Europa.

Iniziative

I partenariati pubblico-privati sono stati suddivisi dall'Esecutivo Ue in differenti iniziative:

  • Joint Technology Initiatives (JTIs) – ex articolo 187 TFUE, è un accordo politico che riguarda le iniziative della Commissione europea (H2020) e dell'Industria con un finanziamento del 50% per entrambi. I JTI si definiscono in base a un open consultation necessaria per definire la Strategic Research Agenda che è la base operativa del JTI. Quando il JTI viene approvato si crea un Joint Undertaking, ossia la figura giuridica che ha l'autorità di gestire legalmente l'esercizio dei JTI;
  • Joint implementation of national research programmes - ex articolo 185 TFUE, riguardano l'implementazione dei programmi nazionali di ricerca e coinvolgono per il 50% la Commissione europea e per il 50% gli Stati membri;
  • PPPs contractuals, sono delle chiamate a progetto che si basano su una consultazione pubblica rivolta alla società civile. L'open consultation serve a redigere la road map necessaria a delineare il work programme e quindi a definire le calls for proposals. A differenza degli altri PPP, funzionano come le classiche chiamate a progetto e pertanto chiunque può presentare una proposta progettuale nell'ambito del programma operativo H2020.

Information Day on Research PPPs

Il 21 ottobre si è tenuto a Bruxelles l'H2020 Information Day on Research PPPs (2014-2015) ospitato dalla Commissione europea, nel quale sono state ufficialmente lanciate le prime call for projects 2015 relative alle PPPs contractuals.

All'interno di Horizon 2020 sono previsti in totale 8 partenariati, di cui la Commissione europea ha già presentato:

  • Factories of the Future (FoF), per supportare l'industria manifatturiera attraverso lo sviluppo di produzione, tecnologie e sistemi sostenibili,
  • Energy-efficient Buildings (EeB), per far crescere la competitività e l'efficienza energetica degli edifici,
  • European Green Vehicles Initiative (EGVI), per sviluppare un competitivo, efficiente e sostenibile sistema di trasporto con un significativo abbassamento delle emissioni CO2,
  • Sustainable Process Industry (SPIRE), per sviluppare processi industriali più efficienti in termini di risorse energetiche.

L'evento è stato suddiviso in una plenaria e quattro sessioni dedicate alle specifiche iniziative. Ad aprire la sessione plenaria Clara de la Torre e Rudolf Strohmeier, per la DG Ricerca e Innovazione, e Zoran Stančič, per la DG Connect, che hanno introdotto le loro missioni evidenziando la necessità di lavorare in stretta cooperazione pubblico-privata, collaborando sui differenti livelli - europeo, nazionale e regionale - e incrementando la progettualità al fine di collegare differenti competenze.

A introdurre i momenti di approfondimento si sono susseguiti: per Factories of the Future Maurizio Gattiglio di PRIMA INDUSTRIE, per Energy-efficient Buildings Paul Cartuyvels di BOUYGUES, per European Green Vehicles Initiative Jean-Luc di Paola Galloni di VALEO, per Sustainable Process Industry Lionel Platteuw di Eunited.

Dopo la plenaria, l'evento è stato suddiviso in quattro sessioni, ciascuna delle quali caratterizzata da una parte introduttiva, una di approfondimento sulle call 2014-2015 e un momento di confonto tra i partecipanti, finalizzato alla costituzione di partnership progettuali.

Le quattro sezioni sono state presentate da:

  • Factories of the Future (FOF) José-Lorenzo Vallés (DG RTD) e Rikardo Bueno (TECNALIA),
  • Sustainable Process Industry (SPIRE) Andrea Gentili (DG RTD) e Ignacio Calleja (TECNALIA),
  • Energy-efficient Buildings (TEE) José Riesgo (DG RTD) e Stefano Carosio (D’Appolonia),
  • European Green Vehicles Initiative Liam Breslin (DG RTD) e Jean-Luc di Paola Galloni (VALEO).

Per coloro che volessero approfondire I contenuti della giornata informativa è possibile visualizzare lo streaming.

In collaborazione con S-Com

Per leggere il contenuto prego
o