Combined Power Plant 2: energia elettrica stabile da fonti rinnovabili

 

Parco eolico - foto di edu_fon Un prototipo per collegare, tramite Internet, una serie di piccoli impianti elettrici alimentati da fonti pulite e ottenere energia in maniera stabile. E' il cuore del progetto Combined Power Plant 2 (Kombikraftwerk2), che l'Istituto Fraunhofer per l'energia eolica e la tecnica dei sistemi di energia presenterà alla fiera dell’automazione industriale in programma dall'8 al 12 aprile ad Hannover.

Kombikraftwerk2 è patrocinato dal Ministero federale tedesco per l'Ambiente e fa seguito al progetto Power Plant 1, avviato nel 2007, che, tra le altre cose, ha indicato la fattibilità di una rete elettrica che si basa esclusivamente su fonti rinnovabili.

La fase di collaudo del Combined Power Plant 2 è partita nel 2011. Finora il prototipo virtuale è riuscito a mantenere stabile la rete mettendo in connessione 25 piccoli impianti elettrici. Secondo il vicedirettore dell'Istituto Kurt Rohrig, combinando le caratteristiche di diverse fonti - eolico, solare, biogas, etc - è possibile ridurre l'intermittenza caratteristica delle rinnovabili e stabilizzare la capacità di fornitura di energia elettrica. La rete riuscirebbe, infatti, a bilanciare le differenze di resa tra i diversi impianti e a generare un surplus di energia da accumulare o convertire in energia termica.

Secondo Kaspar Knorr, project manager del progetto, attraverso il Combined Power Plant 2, in futuro le rinnovabili potranno assicurare stabilmente la fornitura di energia primaria e contribuire a servizi ausiliari, come la stabilizzazione della frequenza e del voltaggio.

Links

Istituto Fraunhofer per l'energia eolica e la tecnica dei sistemi di energia (IWES)

Kombikraftwerk 2

Hannover Messe

Per leggere il contenuto prego
o