Copernicus, presto operativo il programma Ue di osservazione della terra

 

Antonio Tajani - Credit © European Union, 2012Il programma di osservazione della terra della Commissione europea sarà presto operativo e avrà un nuovo nome: non più GMES (monitoraggio globale per l'ambiente e la sicurezza), ma Copernicus. Ad annunciarlo, il vicepresidente della Commissione Antonio Tajani durante il Consiglio Competitività a Bruxelles.

Copernicus comprende una gamma di servizi per la raccolta dati sull'ambiente, attraverso i satelliti e i sensori terrestri, e ha l'obiettivo di migliorare la gestione delle risorse naturali, il controllo della qualità dell'aria e degli oceani, la pianificazione delle città e delle attività in settori economici quali l'agricoltura e le energie rinnovabili.

“Grazie ad una maggiore disponibilità di dati, il ricorso a tali servizi aumenterà, contribuendo a quella crescita di cui abbiamo tanto bisogno”, ha dichiarato Tajani. Secondo la Commissione Ue, infatti, Copernicus potrà favorire l'occupazione, creando fino a 85mila nuovi posti di lavoro tra il 2015 e il 2030.

La scelta del nome, ha spiegato il commissario, è, da una parte, un “omaggio ad un grande scienziato e osservatore europeo: Nicolaus Copernicus (Niccolò Copernico). D'altra parte, il “nuovo nome contribuirà a sensibilizzare tutti i livelli socio-economici in tutta Europa”, con particolare attenzione per gli attori regionali e locali, siano essi autorità pubbliche, imprese private o cittadini.

Links

Copernicus

Per leggere il contenuto prego
o