Play Private Channel: il canale personalizzato di Google destinato alle imprese

 

Smartphone at work - foto di Michigan Municipal LeagueSi chiama Play Private Channel ed è un servizio che consente alle imprese utilizzatrici di Google Apps di caricare applicazioni personalizzate per Android su canali riservati ai propri dipendenti. Il sistema, lanciato nelle scorse ore dal colosso americano e specificatamente rivolto al mondo del business, nasce con l'obiettivo di facilitare la comunicazione e il lavoro tra colleghi senza bisogno di utilizzare smartphone aziendali.

All'interno di Play Store - la vetrina di Google per la distribuzione delle applicazioni per Android - è ora possibile creare il proprio Play Private Channel. Si tratta, per l'appunto, di un canale privato dentro al quale distribuire applicazioni riservate ai soli possessori di un determinato account di posta elettronica. La novità va incontro alle esigenze delle imprese, poiché consente al datore di lavoro di creare uno spazio personalizzato e visibile ai soli dipendenti, che potranno accedervi da un qualsiasi dispositivo personale con sistema operativo Android.

All'interno del canale, vi è la possibilità di abilitare più di un editore, ognuno autorizzato a pubblicare applicazioni e in grado di operare in maniera indipendente dagli altri.

Tra i limiti di Play Private Channel riscontrati dagli esperti del settore, il più evidente è che ad ogni organizzazione che utilizza Google Apps è consentita la creazione di un solo canale privato. Anche se l'account è configurato con più domini, vi sarà, infatti, sempre un unico canale utilizzabile per l'intera organizzazione. Inoltre, all'interno del canale stesso, non è possibile pubblicare un'applicazione riservata ad un gruppo specifico di utenti, ma solo limitarla ad un determinato paese o a determinati modelli di dispositivi.

Per leggere il contenuto prego
o