Tech me to the future: tecnologia italiana da oggi in mostra in Russia

 

Robot - foto di KukaSarà inaugurata oggi, a Mosca, la mostra Tech me to the future, ultimo appuntamento della rassegna 'Exhibitaly-Eccellenze italiane d’oggi' dedicata alla promozione dei prodotti italiani in Russia. Focus dell'iniziativa, la tecnologia Made in Italy, da quella del passato alle innovazioni dei giorni nostri.

All'interno di Exhibitaly-Eccellenze - avviata lo scorso 12 settembre per concludersi il 6 gennaio 2013 -, Tech me to the future rappresenta un'occasione per dare visibilità a un processo, quello dell'innovazione, che in Italia ha un tradizione illustre: dal motore elettrico di Galileo Ferraris al personal computer di Pier Giorgio Perotto per la Olivetti, dal lettore mp3 di Leonardo Chiariglione al primo microprocessore di Federico Faggin, fino al polipropilene, inventato da Giulio Natta.

Ma la manifestazione guarda soprattutto al futuro e nella cornice del complesso archeologico-industriale Krasny Oktyabr presenta soluzioni innovative in campi che spaziano dalla microelettronica e la domotica ai trasporti e ai materiali da costruzione.

Protagonista assoluta è, però, la robotica. Tra le eccellenze in mostra, tre progetti della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa:

  • Hand Exos, un prototipo di esoscheletro della mano, in grado di replicare le sensazioni tattili percepite durante la manipolazione di oggetti;
  • DustBot, un robot capace di effettuare la raccolta differenziata porta a porta on demand, grazie a un sistema di localizzazione GPS, bussole, laser scanner, sensori ad ultrasuoni per evitare ostacoli e interfacce per l’interazione con gli utenti;
  • REKNOdrive, primo auto-pilota modulare in grado di dotare un generico veicolo elettrico di capacità di navigazione autonoma.

Infine dall’Istituto Italiano di Tecnologia, con il supporto della Cognitive Systems and Robotics Unit della Commissione Europea, arriva i-Cub, un robot umanoide capace non solo di muoversi, sentire e vedere, ma anche di correggere i propri errori.

Links

Exhibitaly-Eccellenze italiane d’oggi

Per leggere il contenuto prego
o