Accordo SACE-BNL: 50 milioni per prestiti a breve termine alle imprese

 

EuroSale a 250 milioni di euro la dotazione destinata da SACE e BNL al supporto dei progetti di internazionalizzazione. Un nuovo accordo aggiunge infatti all'attuale plafond da 200 milioni, che riguarda la concessione di prestiti a medio e lungo termine assistiti da garanzia Sace, 50 milioni di euro dedicati all'erogazione di finanziamenti a breve termine.

L'intesa, siglata dal responsabile della Divisione Corporate di BNL Paolo Alberto De Angelis e dal Chief Operating Officer di SACE Raoul Ascari, conferma una collaborazione avviata nel 2010.

I due partner hanno infatti in attivo un strumento per la concessione di mutui, a medio e lungo termine, alle Pmi e ad imprese con un fatturato non superiore a 250 milioni di euro per finanziare attività propedeutiche o strumentali all'ingresso in mercati esteri.

I finanziamenti sono assistiti da garanzia SACE in misura compresa tra il 50% ed il 70% dell’importo da finanziare, e coprono una molteplicità di costi connessi all'internazionalizzazione: dalla promozione - compresa la partecipazione a fiere - alle attività di ricerca e sviluppo, dai diritti di brevetto industriale e di utilizzazione delle opere dell’ingegno a impianti, macchinari e attrezzature.

Grazie al nuovo stanziamento, saranno disponibili anche finanziamenti a breve termine, sempre rivolti alle imprese con fatturato non superiore a 250 milioni, a condizione che questo sia generato per più del 10% all’estero. I prestiti, erogati da BNL e garantiti da SACE fino al 70%, dovranno avere durata compresa tra 6 e 12 mesi. Quanto al valore, si va da un minimo di 50mila euro a un massimo di 2,5 milioni.

Per leggere l'articolo prego
accedi o iscriviti