Spazio: l'Ue migliora Egnos in vista di Galileo

 

Satellite - foto di Commissione europeaProsegue il cammino dell'Unione europea verso l'innovazione dei servizi di navigazione satellitare, grazie ai miglioramenti introdotti dal Sistema europeo di copertura geostazionaria per la navigazione (European Geostationary Navigation Overlay Service – EGNOS). Un ulteriore passo in avanti è stato fatto con il lancio, la notte del 9 luglio, di un nuovo transponder EGNOS a bordo di un satellite SES. Il lancio, avvenuto dalla base spaziale di Baikonur, in Kazakhstan, “offre vaste opportunità commerciali, oggi e in futuro, soprattutto quando Egnos comincerà a operare nel quadro di GALILEO”, ha spiegato il vicepresidente della Commissione europea responsabile per lo spazio Antonio Tajani.

Egnos - il primo sistema paneuropeo di navigazione via satellite - è il precursore di GALILEO, il sistema di navigazione satellitare interamente europeo che diventerà operativo dal 2014.

Con il nuovo transponder, che sostituirà quello attualmente a bordo del satellite Inmarsat, si registrerà un miglioramento del sistema Gps, con segnali di posizionamento ad alta precisione, correggendo errori causati da perturbazioni atmosferiche.
Inoltre, si renderà più sicura la navigazione aerea e sarà possibile ridurre ritardi, dirottamenti e cancellazioni di voli.

Il lancio, sottolinea Tajani, “dimostra l’impegno della Commissione nella fornitura di segnali di posizionamento della massima precisione possibile per i cittadini e le imprese in Europa”.

Links

EGNOS

GALILEO

Per leggere il contenuto prego
o