Sace-Federprogetti: accordo per competitività e internazionalizzazione

 

Soldi - foto di Julien JorgeSiglato un accordo fra Sace e Federprogetti per rafforzare la competitività delle imprese italiane della filiera dell'ingegneria e dell'impiantistica. Intesa che darà avvio a una serie di iniziative tecniche e commerciali e permetterà alle oltre 2.000 aziende associate a Federprogetti di avere un accesso privilegiato agli strumenti assicurativi e finanziari offerti da Sace. A beneficiarne saranno i settori che rappresentano un terzo del portafoglio di operazioni assicurate dalla società, per un valore complessivo di 8 miliardi di euro.

Assicurazione contro i rischi di mancato pagamento, protezione degli investimenti esteri, cauzioni alle garanzie finanziarie per l’internazionalizzazione, servizi di factoring. Questi alcuni dei servizi di cui potranno usufruire le imprese dell'ingegneria e dell'impiantistica associate a Federprogetti grazie all'accordo appena firmato.

“La criticità della congiuntura richiede un più forte dialogo con le imprese”, ha dichiarato Alessandro Castellano, amministratore delegato di Sace. “È per questo che, in una fase di elevata incertezza per tutti gli operatori economici, in cui le aziende guardano con crescente attenzione agli strumenti assicurativi e finanziari per tutelare il loro business, siamo molto soddisfatti di avere al nostro fianco un partner come FederProgetti, in grado di raccogliere un’ampia filiera di settori all’avanguardia e orientati ai mercati internazionali”.

La partnership, infatti, punta ad aumentare e rendere più efficace la competitività delle aziende in Italia e all'estero.

“Tutti gli indicatori economici ci dicono che i mercati globali sono ormai l'orizzonte ordinario, oltre che uno dei volani della ripresa economica”, ha commentato Fabrizio Di Amato, presidente di FederProgetti. In quest'ottica si inquadra l'accordo: “ci dà grande forza avere accanto un partner come Sace, che opera attivamente per supportare le imprese, anche quelle più tradizionalmente legate al proprio territorio, ad aprirsi verso nuovi mercati.”

Per leggere il contenuto prego
o