Traceca: corridoio di trasporto e investimento fra Europa e Asia

 

Trasporti ferroviari - foto di MagrabTraceca: corridoio dei trasporti Europa-Caucaso-Asia. Un programma di cooperazione per potenziare la rete di trasporto stradario, ferroviario, marittimo e aereo, che coinvolge 12 paesi fra Europa e Asia centrale. La Commissione europea ha voluto supportare gli investimenti nei trasporti nel corridoio Europa-Caucaso-Asia ospitando a Bruxelles il Traceca Investment Forum 2012. Un'occasione per attirare una platea di potenziali investitori e potenziare il sistema dei trasporti.

L'Unione europea ha già dato il proprio supporto al progetto di cooperazione, attraverso 80 progetti, per un totale di 170 milioni di euro, focalizzati soprattutto sulla sicurezza dei trasporti e facilitazioni al commercio.

Nato come progetto di cooperazione, Traceca mira anche a rafforzare le relazioni economiche e commerciali e i collegamenti fra paesi. Fra i progetti realizzati finora, il Transport dialogue and networks interoperability, volto a rafforzare il dialogo politico e nel settore dei trasporti, assicurando l'effettivo coordinamento con le istituzioni finanziarie internazonali, il Land transport safety and security e il Civil aviation safety and security, il cui scopo è aumentare la sicurezza nei diversi settori di trasporto.

Dodici paesi, per la precisione: Armenia, Azerbaijan, Bulgaria, Georgia, Kazakhstan, Kyrgyzstan, Moldova, Romania, Tajikistan, Turkey, Ukraine and Uzbekistan. E dodici progetti presentati, nel corso del forum, a una platea di potenziali investitori: banche, fondi d'investimento, operatori dei trasporti, associazioni e privati.

“Un sistema dei trasporti efficiente è la spina dorsale del processo di integrazione. I nostri vicini orientali, che collegano il mar Nero e il mar Caspio alla Cina, potranno trarre beneficio da infrastrutture e servizi più forti”, ha dichiarato Štefan Füle, commissario europeo per la politica di vicinato.

“Collegamenti migliori giovano ai passeggeri e agli operatori del settore, in Europa come negli stati partner”, ha commentato il vicepresidente Siim Kallas, responsabile per la mobilità e i trasporti.

Links

Traceca

Traceca Investment Forum 2012

Per leggere il contenuto prego
o