Alla prima Convention dell'Innovazione premiate tre scienziate imprenditrici

 

ScientistAd un anno dal lancio dell'iniziativa Innovation Union, il commissario europeo per la Ricerca, l'innovazione e la scienza, Máire Geoghegan-Quinn, e il presidente della Commissione, José Manuel Barroso, hanno inaugurato la prima Convention dell'Innovazione, in corso in questi giorni a Bruxelles. Oltre ai dibattiti e all'esposizione dei più interessanti progetti finanziati dall'Unione, la cerimonia di premiazione delle vincitrici dell'UE Women Innovators Prize.

Il contest, alla sua prima edizione, mira a valorizzare il lavoro di donne che hanno unito la loro passione per la scienza con la capacità di fare impresa in modo innovativo, ma anche i risultati ottenuti grazie alle risorse dei Programmi Quadro della Commissione Europea per la ricerca (PQ) o il programma Competitività e Innovazione (CIP).

In base al regolamento del premio europeo, possono infatti concorrere solo le donne che abbiano fondato, anche con altri, imprese destinatarie di finanziamenti comunitari per le attività di R&S e innovazione.

A conquistare il podio sono state tre scienziate, cofondatrici di altrettante imprese.

Il primo premio, da 100mila euro, è stato assegnato a Gitte Neubauer (Germania), co-fondatrice di CELLZOME e vicepresidente per la Ricerca Operativa, mentre il secondo, da 50mila euro, è andato a Fabienne Hermitte (Francia), cofondatrice di IPSOGEN e senior director per Ricerca e Sviluppo.

E' infine un'italiana, Ilaria Rosso – confondatrice di ELECTRO POWER SYSTEMS e vicepresidente per le politiche di tutela della proprietà intellettuale e i finanziamenti pubblici -, a conquistare il terzo premio, da 25mila euro.

In coincidenza con l'evento, il commissario Geoghegan-Quinn e il Presidente della Banca europea degli investimenti (BEI), Philippe Maystadt, hanno firmato l'accordo relativo al nuovo Meccanismo di finanziamento diretto a sostenere gli investimenti a più alto rischio in ricerca e innovazione delle PMI, denominato SME risk-sharing instrument.

Inoltre, il presidente Barroso ha colto l'occasione per annunciare il nome del primo Chief Scientific Advisor della Commissione europea. La carica è stata assegnata a Anne Glover, che avrà d'ora in poi il compito di fornire pareri scientifici di alto livello e indipendenti in tutte le fasi delle politiche comunitarie direttamente al presidente e aggiornamenti regolari sui principali sviluppi scientifici e tecnologici.

Links

Innovation Union

Convention dell'Innovazione

European Union Women Innovators prize

Sm
e Risk Sharing Instrument

Per leggere il contenuto prego
o