7PQ: l'UE contribuisce con 30 milioni di euro alla ricerca sui vaccini

 

Vaccino - Foto di James GathanyCon un cofinanziamento comunitario pari a 30 milioni di euro, nell'ambito del tema "Salute" del Settimo Programma Quadro dell'UE, prende il via il progetto di ricerca ADITEC - "Advanced immunization technologies" - che mira a potenziare le tecnologie di immunizzazione per i vaccini umani.

Il progetto coinvolge scienziati provenienti da 42 enti di ricerca e industriali appartenenti a 12 Paesi, tra cui l'Italia, impegnati nel campo della vaccinazione.
Le attività riguarderanno la ricerca di base, gli esperimenti clinici, la salute pubblica, integrati nel quadro di una piattaforma comune per l'innovazione in ambito sanitario.

L'obiettivo è migliorare l'efficacia e la sicurezza dei vaccini, anche attraverso metodi e strategie di somministrazione differenziati per fasce di età, nonché individuare l'interazione dei vaccini in presenza di malattie croniche e variazioni genetiche.

ADITEC si concentrerà in particolare su disturbi cardiaci, malattie neurodegenerative, artrite e diabete, in linea con l'obiettivo comunitario di garantire un invecchiamento il più possibile sano e attivo.

Piena adesione da parte della Commissione europea e in particolare del commissario per la Ricerca, l'innovazione e la scienza, Máire Geoghegan-Quinn, che ha dichiarato: "le nuove tecnologie stanno aprendo la strada per combattere le malattie per le quali non si sono ancora potuti sviluppare vaccini. I ricercatori però in un singolo laboratorio non possono occuparsi della moderna scienza dei vaccini lavorando da soli ed è per questo che stiamo riunendo alcuni dei migliori ricercatori d'Europa in questo settore. Unendo le forze e mettendo insieme le conoscenze e le competenze possiamo fare grandi passi avanti nella trasformazione della medicina del futuro".

Ricerca FP7-HEALTH

Per leggere il contenuto prego
o